Header ad
Header ad
Header ad

Gemellaggio scolastico sulle figure di Arturo Paoli e Nuto Revelli

Dalla Linea Gotica a Stazzema: tante le visite in programma

Gemellaggio scolastico sulle figure di Arturo Paoli e Nuto Revelli

Dal 24 al 28 febbraio studenti da Fossano in città per incontrare Paoli

Inizierà lunedì 24 febbraio il gemellaggio scolastico che vede coinvolti 80 studenti delle scuole superiori che approfondiranno le figure di Arturo Paoli e Nuto Revelli, due personalità di spicco negli anni della guerra e della Resistenza.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra il Fondo Documentazione Arturo Paoli – Fondazione Banca del Monte di Lucca e la Fondazione Nuto Revelli di Cuneo, che hanno coinvolto alcune scuole superiori dei rispettivi territori in un progetto di gemellaggio che si svolgerà in due tempi, il primo a Lucca e provincia (24 – 27 febbraio) e il secondo a Fossano e in provincia di Cuneo (31 marzo – 4 aprile). Le scuole, che hanno aderito con molto interesse e piena disponibilità, sonoilliceo scientifico “A. Vallisneri” e il liceo classico “N. Machiavelli” di Lucca e l’istituto superiore “G. Vallauri” di Fossano (CN).

Il progetto ha lo scopo di avvicinare i giovani a due grandi testimoni dei valori su cui si fonda la storia italiana del dopoguerra, nell’anno in cui si celebra a Lucca il 70° anniversario della liberazione dal nazifascismo.

Il programma del gemellaggio prevede, martedì 25, una giornata a Lucca, per incontrare storie e luoghi in cui Arturo Paoli visse e operò per salvare la vita a centinaia di ebrei perseguitati, in collaborazione con la rete di protezione degli ebrei coordinata da Giorgio Nissim. Mercoledì 26 il gruppo visiterà Sant’Anna di Stazzema dove incontrerà alcuni superstiti della strage dell’agosto 1944 e potrà rivivere quella terribile storia attraverso la rappresentazione di Elisabetta Salvatori “Scalpiccii sotto i platani”. Giovedì 27 sarà dedicato a conoscere la storia della guera e della Resistenza in Mediavalle e Garfagnana, a partire dalla Linea gotica di Borgo a Mozzano, per concludere a Barga dove gli studenti incontreranno uno dei tanti alpini della zona che partecipò alla campagna di Russia (cui anche Nuto Revelli prese parte come comandante di formazione).

L’intenso programma è stato definito grazie alla collaborazione dell’Istituto storico per la Resistenza in provincia di Lucca, al Museo della Pace di Stazzema, alla sezione Anpi della Mediavalle, al Comitato Recupero Linea Gotica, alla disponibilità degli storici locali. L’organizzazione è frutto dell’accordo di rete tra il Liceo Vallisneri, che si è fatto capofila amministrativo, l’Istituto di Istruzione Superiore Machiavelli e il Fondo Documentazione Arturo Paoli.

Dal 31 marzo al 4 aprile, toccherà agli studenti lucchesi andare a Fossano e in provincia di Cuneo per approfondire la figura di Nuto Revelli, protagonista della Campagna di Russia e della guerra partigiana.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi