Header ad
Header ad
Header ad

Casermetta San Pietro: approvato il progetto di restauro

Prosegue la riqualificazione delle Mura Urbane coordinata dal Comune di Lucca e Fondazione Cassa di Risparmio – Casermetta San Pietro: approvato il progetto di restauro

Altro passo in avanti per la riqualificazione delle Mura Urbane coordinata dal Comune di Lucca e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. La Giunta Tambellini infatti questa mattinata approvato il progetto relativo alla ristrutturazione e consolidamento della casermetta S.Pietro.
Il progetto riguardante la Casermetta San Pietro rientra nell’imponente programma di interventi di recupero e di conservazione della cinta muraria, tesi a valorizzare il principale monumento della città, sanciti dal protocollo d’intesa sottoscritto dal Comune di Lucca e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. L’accordo tra i due enti inoltre fa seguito e rende operativo il Protocollo d’intesa firmato nel marzo scorso con la Regione Toscana. Per la valorizzazione e il restauro delle Mura la Fondazione, con il Documento Programmatico Pluriennale 2012-2015, ha destinato 7 milioni di euro.
Complessivamente l’intervento, per un costo complessivo di 350 mila euro, prevede il rifacimento completo del tetto, il consolidamento della struttura, la realizzazione della pavimentazione al primo piano e dell’impianto elettrico, la costruzione di servizi igienici. Il progetto prevede la sostituzione delle travi lignee esistenti ormai ammalorate e la messa in sicurezza della copertura. Verranno quindi ripristinate le quattro catene delle volte poste al piano terra dell’edificio attualmente rimosse per la miglior fruizione dello spazio sottostante.

L’intervento ha come obiettivo anche quello del miglioramento dal punto di vista sismico: sarà quindi migliorato il comportamento globale della struttura con un piano rigido di copertura collegato alla muratura portante verticale. L’intervento principale riguarda la sostituzione della struttura portante di copertura. L’attuale copertura verrà smantella e sarà effettuata una demolizione della parte sommitale della muratura in modo da far spazio per la realizzazione di un cordolo e per l’appoggio delle nuove capriate, in tutto 4, dove poggerà la copertura.

“Un altro importante passo in avanti per la riqualificazione del monumento principale della nostra città – commenta il sindaco Alessandro Tambellini – Prosegue così l’impegno coordinato tra Comune e Fondazione per questo importante obiettivo di tutela e valorizzazione del patrimonio architettonico e culturale cittadino. Il restauro della Casermetta San Pietro si aggiunge ad altri importanti interventi, alcuni già conclusi, grazie al lavoro congiunto degli enti coinvolti”.

Duplice soddisfazione per il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Arturo Lattanzi. “Da un lato – afferma – mi compiaccio per la capacità di coordinamento progettuale dimostrata ancora una volta dai tecnici della Fondazione e del Comune; dall’altro perché con l’approvazione del progetto esecutivo per il restauro della casermetta San Pietro si compie un altro importante passo in avanti per la realizzazione delle opere di restauro e di valorizzazione della Mura urbane. Una grande operazione che vede enti pubblici e privati “fare sistema”, secondo un modello virtuoso in grado di fornire risposte adeguate alle attese della comunità e imprimere una spinta al rilancio dell’economia e del lavoro. Oltre, naturalmente, a proteggere e valorizzare un bene-simbolo per la città e per il mondo”.

La Giunta ha inoltre approvato, nell’ambito del rifacimento dell’ex Casa del Boia, il progetto per l’abbattimento di 3 alberi da fusto che sorgono nei pressi della struttura, intervento autorizzato dalla Soprintendenza.

Gli altri interventi realizzati dalla collaborazione tra Comune di Lucca e Fondazione Cassa di Risparmio riguardano l’ex Casa del Boia, la Casermetta del Baluardo San Salvatore (ex canile municipale), la riduzione dell’asfalto e il rifacimento con Asfalto “natura” nel  tratto tra il baluardo Cairoli e il baluardo S. Colombano, Porta Elisa.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi