Header ad
Header ad
Header ad

LUCCA: Baccelli ha invitato il ministro Orlando in Lucchesia per Piano di prevenzione

LUCCA: Il presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli, accompagnato dall’assessore provinciale alla protezione civile e difesa del suoloDiego Santi, ha chiesto stamani (mercoledì) al ministro dell’ambiente Andrea Orlando di partecipare ad un prossimo incontro, da tenersi nel nostro territorio, con i rappresentanti della Regione Toscana, della Provincia di Lucca e degli altri enti locali con l’obiettivo di procedere ad una valutazione complessiva dell’assetto idrogeologico della provincia di Lucca. Un invito che, sollecitato anche dagli stessi sindaci nei giorni scorsi, punta ad avviare un ragionamento serio sulla messa in atto di un piano preventivo, sostenuto dallo Stato, per la salvaguardia del territorio; un’azione quindi sicuramente più efficace e meno costosa rispetto alle continue urgenze a cui gli enti sono costretti a far fronte per riparare i danni delle alluvioni (120 milioni di euro la stima degli episodi di fine ottobre e metà gennaio).

La richiesta del presidente Baccelli è arrivata a margine dell’incontro del Comitato istituzionale del Bacino del fiume Serchio che si è tenuto oggi a Roma, durante il quale il ministro Orlando ha riproposto il professor Raffaello Nardi come Segretario fino alla prossima riorganizzazione degli enti nel nuovo Distretto idrografico dell’Appennino.
Negli intenti degli amministratori provinciali, l’incontro in Lucchesia con il ministro Orlando dovrebbe essere l’occasione per una riflessione generale sulle modalità di utilizzo delle risorse a livello regionale e nazionale per contrastare gli effetti causati dalle continue ondate di maltempo. Su questa richiesta si sono dimostrati d’accordo con Baccelli sia l’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini, sia il presidente dell’Unione dei Comuni della Garfagnana Mario Puppa che erano collegati in teleconferenza.

In merito, invece, alla prossima definizione dei Distretti idrografici sul territorio nazionale, il presidente Baccelli, appoggiato anche dai rappresentanti di altri enti che hanno partecipato all’incontro, ha chiesto al ministro Orlando un coinvolgimento della Provincia e degli enti locali nel processo di passaggio dalle Autorità di Bacino ai Distretti, sia per la conoscenza delle peculiarità idrogeologiche del territorio, notoriamente tra i più delicati d’Italia, sia per non disperdere l’importante patrimonio di dati e il know-how acquisito in quasi 24 anni di attività da parte dell’organismo con sede a Palazzo Pretorio. Su questo punto il massimo rappresentante del Dicastero dell’ambiente ha dato ampia disponibilità.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi