Header ad
Header ad
Header ad

“Il Paese dei Campanelli” in scena al Teatro di Ponte a Moriano

Sabato 18 e Domenica 19 gennaio, rispettivamente alle ore 21 e alle ore 16, l’Allegra Operetta porta in scena in scena sul palco del Teatro Nieri di Ponte a Moriano “Il Paese dei Campanelli”, un’operetta in tre atti scritta da Carlo Lombardo con la musica di Lombardo e Virgilio Ranzato. Si tratta in tutto e per tutto di uno spettacolo pienamente rappresentativo dell’operetta italiana di inizio novecento: il tocco del “senza tempo”, l’intreccio gustoso e le amenità del comico La Gaffe, la musica che pone l’accento sui ritmi di danza moderna più in voga, l’attenzione allo sfarzo della messinscena hanno reso questa operetta una delle più popolari e più eseguite nel nostro paese.
I personaggi di questa operetta sono interpretati  tutti artisti Lucchesi e precisamente: Cosetta Gigli, Luca Rugani, Hans Guido Quilici, Monica Puccetti, Silvia Poli, Dante Francesconi, Giuseppe Lencioni, Giuseppe Bartoli, Matilde Ragghianti, Luca Giannecchini
Il coro SIN-TONIA è sapientemente diretto da Simona Gemignani che è anche la direttrice musicale al violino la violinista Diana Gaci Scaletti.
TRAMA
C’era una volta un paese chiamato “Il Paese dei Campanelli” situato nella splendida pianura olandese. Sopra ogni casa del paese c’era un piccolo campanile che custodiva una campana. Secondo la leggenda i campanelli suonavano ogni volta che una donna del paese stava per tradire suo marito. Nel nostro paese, tranquillo e morigerato, i campanelli non hanno mai avuto modo di suonare. Ma un giorno, la novità: giunge una nave da guerra da cui scende una schiera di baldi cadetti che subito cominciano a corteggiare le donne del posto: il capitano Hans si ritrova con Nela ed il pasticcione La Gaffe simpatizza con Bombon. Le donne spiegano ai loro spasimanti l’ostacolo dei campanelli e La Gaffe pensa di inviare due telegrammi: uno per le ballerine del Olimpià di Londra – per distrarre i mariti – e l’altro per le mogli dei cadetti, avvertendole che sarebbero rientrati in ritardo. Ma La Gaffe, degno del suo nome, inverte i telegrammi, ed ecco piombare nel Paese dei Campanelli le mogli dei cadetti. Bon Bon sa bene che non bisogna credere all’amore dei marinai e lascia La Gaffe senza rimpianti. Nela invece ha amato veramente Hans ed ora è disperata, in lacrime. Con la partenza dei cadetti tutto ritorna come prima. C’è da giurare che i campanelli non suoneranno più. La calma è tornata, il pericolo è scongiurato.
– – –
Balletto della scuola di ballo di Maria Letizia Torrini diretto da Maria Letizia Torrini
Scenografie di Antonello Frugoli
Coreografie Cosetta Gigli
Costumi Atelier de L’ALLEGRA OPERETTA
Regia di Cosetta Gigli e Dante Francescani
Ingresso: 10 euro; l’ingresso è gratuito per i bambini fino a 12 anni.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi