Header ad
Header ad
Header ad

“Controvento” di Renato Raimo all’Alfieri

Sabato 7 Dicembre, Teatro Alfieri (Castelnuovo di Garfagnana, Lu)

Alle ore 21.00 va in scena “Controvento” storia a passo variabile dell’uomo che creò la Vespa, un testo scritto da Mario Cristiani, interpretato e diretto da Renato Raimo, in cui è raccontata la storia di Corradino D’Ascanio, un grande toscano, senza dubbio uno fra i grandi inventori italiani del ‘900.

Nello spettacolo D’Ascanio viene raccontato per come era: un sognatore in lotta con le difficoltà burocratiche che ogni vero genio deve aver incontrato, allo stesso tempo idealista e ingenuo; un uomo che ha vissuto il suo tempo con la testa fra le nuvole, una grande mente incapace di fare un’industria e mettere a reddito le sue grandi capacità.

«Ci si imbatte – spiegano Cristiani e Raimo – in una figura dai contorni intellettuali ed emotivi del tutto inedita, tutta la vita in lotta coi debiti per finanziare le sue invenzioni, geniali e riuscite, ma che come tutte le cose belle a volte hanno faticato a trovare chi ci credeva»; D’Ascanio è arrivato all’invenzione della Vespa partendo dallo studio del sogno elicottero. «Ci sono idee capaci di inseguirti per tutta la vita- aggiunge Cristiani -E ci sono uomini, pochi, in verità, capaci di vederle, di coglierle, di dar loro una forma e una vita che nessuno immagina, senza porsi in partenza il problema del prezzo che chiederanno. Corradino D’Ascanio era uno di questi».

Il costo del biglietto d’ingresso è di 20.00 € per la platea, 18.00 € per i palchi, 15.00 € per il loggione; riduzioni per Under25, Ultra65, soci dei Cral, associazioni teatrali e gruppi organizzati di almeno 10 persone. È ancora possibile acquistare l’abbonamento ai cinque spettacoli della stagione di prosa, al prezzo di 90.00 € per la platea, 80.00 € per i palchi e 70.00 € per il loggione; per informazioni e prevendite, è possibile rivolgersi alla biglietteria del Teatro Comunale Alfieri, in via Marconi, aperta dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, oppure chiamare il numero 3319339477.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi