Header ad
Header ad
Header ad

LUCCA: Iniziati i lavori della nuova rotatoria a San Michele in Escheto

LUCCA – Sono iniziati, come da programma, i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria a San Michele in Escheto, all’incrocio fra Via del Brennero e la bretellina che da Pontetetto porta a Viale Europa. La rotatoria costituisce quindi lo schema risolutivo dell’intersezione complessa di S.Michele in Escheto e che interessa la variante alla SS 12 e la SS del Brennero in direzione Pisa e in direzione Lucca. La rotatoria avrà un raggio di m 24,25 metri la piattaforma dell’anello sarà formata da due corsie di marchia ed ha una larghezza pari a 9.50 metri.

Si tratta di un incrocio dove purtroppo molti automobilisti non rispettano i limiti di velocità mettendo quindi a rischi la propria sicurezza e quella altrui; oltre a ciò il grande flusso di automobili da e per Lucca e provenienti o dirette all’Autostrada provoca spesso code, e, conseguentemente, un aumento dei rischi.

La soluzione della rotatoria, auspicata da tempo, adesso è finalmente in fase… di realizzazione. L’opera avrà un costo pari a 88.000 euro (oltre IVA). ”I lavori – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Francesca Pierotti – vedranno due fasi: durante la prima, sebbene in forma provvisoria, con la barriera new jersey bianca e rossa si renderà da subito funzionante la nuova modalità di circolazione; in seguito si provvederà al completamento dei lavori, previsto entro inizio febbraio 2014”.

Oggi è stato installato il new jersey che servirà a testare per qualche giorno la nuova modalità di circolazione. Tra qualche giorno si inizierà a costruire sia la circonferenza della rotatoria sia gli spartitraffico. E’ inoltre in fase di studio l’illuminazione: al vaglio le possibilità di illuminare la rotatoria attraverso una torre-faro o attraverso dei pali posti sul bordo della rotonda.

La rotatoria sarà realizzata sul piano stradale preesistente, apportando delle modifiche in alcune zone per l’ampliamento dell’area pavimentata e per favorire la regimazione delle acque della rotatoria. In prossimità dell’isola centrale è stata prevista una fascia sormontabile pavimentata di 2 metri per protegger il corpo centrale della rotatoria e garantire anche ai mezzi pesanti un agevole circolazione all’interno dell’anello della rotatoria.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi