Header ad
Header ad
Header ad

Fiocco Bianco 2013 – Paolo De Chiara presenta il volume “Il coraggio di dire no”

Anche l’Amministrazione Comunale di Castelnuovo di Garfagnana – Assessorato alle Pari Opportunità, congiuntamente all’Associazione “Progetto Donna”, aderisce alla Campagna del Fiocco Bianco 2013.

L’iniziativa è a livello mondiale il più grande tentativo di porre fine alla violenza degli uomini nei confronti delle donne.

Nel 1991, in Canada, un gruppo di uomini, in seguito al massacro di Montreal dove numerose donne furono uccise in una scuola, decise di opporsi apertamente contro la violenza degli uomini contro le donne e indossarono un fiocco bianco che ne sarebbe divenuto il simbolo. Dopo solo sei settimane di preparazione, in Canada, moltissimi uomini indossarono il fiocco; molti altri si impegnarono in discussioni e dibattiti sul tema della violenza alle donne. Ogni anno, partendo dal 25 Novembre, Giornata Internazionale per la Lotta alla Violenza contro le Donne, si invitano uomini e ragazzi a indossare il fiocco per una o due settimane, come gesto simbolico che manifesta un impegno personale a non commettere mai, a non tollerare, né a rimanere in silenzio rispetto alla violenza contro le donne.

Nel corso degli anni, la Campagna del Fiocco Bianco ha assunto una valenza di carattere mondiale e si è sviluppata in molti paesi europei incoraggiando gli uomini a portare avanti un lavoro educativo nelle scuole, nei luoghi di lavoro e nelle varie comunità, a sostenere gruppi locali composti da donne e a raccogliere fondi per gli interventi di educazione internazionale.

Due gli eventi in programma nel nostro Comune. Il 22 novembre alle ore 21 presso la Saletta delle Volte nella Rocca Ariostesca Paolo De Chiara presenterà il libro “Il coraggio di dire no”. Un libro sulla storia di Lea Garofalo, la donna-coraggio che si è ribellata alla ’ndrangheta, che ha tagliato i ponti con la criminalità organizzata. Nata in una famiglia mafiosa, ha visto morire suo padre, suo fratello, i suoi cugini, i suoi amici. Un vero e proprio sterminio compiuto da uomini senza cuore, attaccati al potere e illusi dal falso rispetto della prepotenza criminale. Lea ha conosciuto la ’ndrangheta da vicino: come tante donne, ha subito la violenza brutale della mafia calabrese. Ha denunciato quello che ha visto, quello che ha sentito: una lunga serie di omicidi, droga, usura, minacce, violenze di ogni tipo. Ha raccontato la ’ndrangheta che uccide, che fa affari, che fa schifo!

All’incontro parteciperanno l’Assessore alle Pari Opportunità Elena Picchetti, la Vice Presidente dell’Associazione Progetto Donna Gabriella Tolaini e la Presidente della Commissione Comunale Pari Opportunità Veronica Lenzi. Sarà presente l’autore.

Il tema della violenza contro le donne sarà anche oggetto dell’incontro che lo stesso De Chiara terrà con gli studenti delle scuola superiori di Castelnuovo il giorno successivo sabato 23 novembre.

 

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi