Header ad
Header ad
Header ad

LUCCA COMICS & GAMES 2013

LUCCA COMICS & GAMES 2013 Lo “Stile Lucca” con Silvestri e D’Avena, le novità dal Giappone e un Guinnes Tutti i dettagli delle aree Junior, Music & Cosplay e Japan Il Festival: 31 ottobre – 3 novembre nel centro storico Le mostre: 19 ottobre (ore 17.30 inaugurazione) – 3 novembre a Palazzo Ducale

Dal 31 ottobre al 3 novembre torna il Festival internazionale del Fumetto, del Cinema d’Animazione, dell’Illustrazione e del Gioco iintelligente: sarà Questione di Stile – questo il tema dell’edizione 2013 – anche per i protagonisti e per il pubblico delle aree Junior, Music & Cosplay e Japan Palace, che come ogni anno propongono un ricchissimo calendario di eventi e un ineguagliabile carnet di ospiti, dall’Italia e dal mondo e insieme alle aree Comics e Games costituiscono la manifestazione, realizzato da Lucca Comics & Games Srl, insieme al Comune di Lucca, con il sostegno di altri enti come Prefettura, Provincia, Camera di Commercio e Fondazione Banca del Monte, con il  patrocinio della Regione Toscana e del Ministero della Cultura.
A presentare i dettagli del programma, Alda Fratello assessore comunale alla cultura, Renato Genovese e Massimo Di Grazia, direttore e amministratore delegato di Lucca Comics and Games, Federica Maineri assessore provinciale alle politiche giovanili, Stefania Trimarchi per la Prefettura di Lucca, Silvano Piacentini per la Cassa di Risparmio di S. Miniato, oltre ai coordinatori delle aree Sarah Genovese per Junior, Gianluca Del Carlo per Music and Cosplay, Gabriele Cenni  e Francesco Niccolai per il Japan Palace.
“Un evento culturale capace di animare come nessun altro la città – ha sottolineato l’assessore comunale alla cultura Alda Fratello – mettendo in luce le capacità di tantissimi giovani e non solo e portando il nome di Lucca nel mondo promuovendo di fatto il nostro territorio”.
“Si rafforza il rapporto con la manifestazione – ha sottolineato l’assessore provinciale alle politiche giovanili Federica Maineri – che si pone come importante tramite con il mondo giovanile: un canale privilegiato per poter ed educare i ragazzi, per esempio quest’anno attraverso un progetto mirato all’abbattimento delle differenze di genere”.
“Una banca attenta al territorio come la nostra  – ha commentato Silvano Piacentini della CR S. Miniato – non può non prestare attenzione ad una manifestazione come questa che porta il nome di Lucca nel mondo”.
“Quest’anno attraverso un gioco ideato con la Ludolega e Lucca Comics & Games – ha spiegato Stefania Trimarchi della Prefettura – e realizzato direttamente dai ragazzi delle scuole, si è mirato a prevenire il fenomeno delle dipendenze e ora questo gioco sarà presentato e provato da altri ragazzi proprio al Festival”.

Junior
Ad illustrare i dettagli dell’area Junior la coordinatrice Sarah Genovese che ha presentanto i dettagli del programma a partire dal tema dedicato ai 500 anni delle Mura: “Cardine delle proposte culturali e di intrattenimento del padiglione dedicato ai più piccoli è “Il muro e la sua simbologia” che farà da filo conduttore alle molte attività in programma, prendendo spunto dal 500esimo anniversario della fondazione delle Mura di Lucca”.
Il tema del muro ha ispirato il concorso di illustrazione, giunto alla sua VII edizione, che si tradurrà in una mostra dal titolo “Mura Maestre. Viaggio illustrato tra muri, pareti e confini” e che raccoglie i 32 lavori più interessanti inviati da illustratori e fumettisti di tutta Italia e sarà inaugurata giovedì 31 ottobre all’Auditorium San Romano. La mostra avrà quest’anno un appendice molto particolare: grazie ad un progetto dell’illustratrice Alice Werblowski e alla disponibilità della direttrice del Carcere di San Vittore, Gloria Manzelli, saranno, infatti, messe in mostra anche le opere realizzate da 15 giovani carcerati (tra i 18 e i 25 anni) che sotto la guida artistica di professionisti del settore hanno tradotto in immagini la loro personale visione di muro nel progetto collettivo “Moods Behind a Wall” (stati d’animo dietro a un muro) e stanno partecipando al primo corso d’illustrazione in carcere.
Al tema del muro erano ispirati anche i progetti per le scuole, “Fuori e dentro le mura” progetto per le scuole primarie a cura di Cristiana Traversa, dedicato alla scoperta delle leggende e storie racchiuse tra le Mura della città di Lucca e “Dieci storie per attraversare i muri” progetto di lettura per le scuole secondarie di I grado, sull’omonimo libro di racconti edito da Orecchio Acerbo. E le scuole prenderanno letteralmente d’assalto le “mura” del padiglione Junior con più di 800 alunni prenotati per le numerose attività nella sola giornata di giovedì 31 ottobre.

Un grande calendario a misura di bambino
In totale saranno più di 100 gli appuntamenti per i più piccoli, tra incontri con gli autori e illustratori, giochi creativi, spettacoli e laboratori dedicati al fumetto, alla lettura, all’illustrazione e al gioco intelligente. E più di 20 saranno gli ospiti nel padiglione tra scrittori, illustratori, fumettisti, disegnatori, creatori di giochi, educatori, attori, registi e musicisti che si alterneranno nei 4 giorni di festival nelle 4 aree interattive del padiglione: Area Incontri, Area Laboratori, Area Gioco e Area Teatro, che quest’anno si riconferma in posizione esterna al padiglione, sotto il loggiato di Cortile degli Svizzeri.
E se dallo scorso anno Lucca Junior ha conquistato un po’ di Lucca Games, creando un’area solo dedicata al gioco gestita dalla LudoLega lucchese, quest’anno si avvicina a Movie Comics & Games portando al padiglione un po’ di cinema d’animazione e di laboratori con i registi Raimondo Della Calce e Francesco Filippi e strizza l’occhiolino al Japan Palace, coinvolgendo i più piccoli nel loro primo laboratorio di fumetto manga grazie alla collaborazione con la Lucca Manga School e con la mostra “Paper Toy Enjoy” e il workshop per imparare l’arte dei paper toy, evoluzione dell’origami applicato al mondo del fumetto e dei cartoni animati.

Educare divertendosi, divertirsi consapevolmente: i cittadini del futuro si formano oggi
Si consolidano, infine, due importanti progetti, che ci fa piacere segnalare tra le iniziative che Lucca Comics & Games porta avanti tramite Lucca Junior ormai da qualche anno, collaborando con enti e istituzioni attive nell’ambito del sociale: quello con il Forum Provinciale Permanente per la Prevenzione delle Dipendenze dalle Sostanze Psicoattive, di cui la Prefettura di Lucca è capofila e con il quale Lucca Junior ha realizzato il progetto “La sfida per divertirsi sicuramente”, e quello con la Provincia di Lucca ed altri enti sensibili alla tematica dell’identità e degli stereotipi di genere per il progetto “Educare alle differenze”. Per entrambi i progetti il contributo di Lucca Comics & Games si traduce in un prodotto realizzato interamente dai ragazzi delle scuole sotto la guida di esperti che, attraverso il gioco, il fumetto e il cinema d’animazione  aiutano a veicolare importanti messaggi che senza la dimensione ludica offerta da questi media avrebbero sicuramente più difficoltà ad essere recepiti ed elaborati dalle giovani generazioni. Dal progetto “La sfida per divertirsi sicuramente”, a cui hanno partecipato 170 alunni delle scuole secondarie di primo grado di Lucca e Provincia in veste di game designer è nato “Fun fun fun”, un gioco da tavolo educativo sulle dipendenze da sostanze e comportamenti. Il gioco è stato realizzato sotto la guida di Lucca Comics & Games, degli esperti della casa editrice dV Giochi e dei soci della LudoLega Lucchese e sarà presentato in anteprima e sarà giocabile in versione gigante nel padiglione Junior. Da “Educare alle differenze” nasceranno subito dopo il festival una serie di cortometraggi e sceneggiature a fumetti ideate dai ragazzi sul tema delle differenze e degli stereotipi di genere. Entrambe le iniziative saranno presentate a Lucca Comics & Games con uno stand ed una serie di attività correlate. Torna anche quest’anno la speciale formula biglietto ridotto Junior: gli adulti che accompagnano i bambini interessati al solo padiglione dedicato ai piccoli pagheranno 9 euro (anziché 15).

Music & Cosplay
“Dieci anni sul palco  e non solo – ha sottolineato Gianluca Del Carlo, coordinatore dell’area  Music & Cosplay – che proprio quest’anno compie 10 anni: un traguardo importante per questo settore della manifestazione che di edizione in edizione ha saputo regalare al pubblico un palco sempre più importante e attrezzato al servizio di un fitto calendario di eventi che trovano la giusta collocazione non solo sotto i riflettori del palcoscenico (concerti, japan rock, eventi speciali palco), ma anche nell’elegante auditorium di San Romano (incontri, Teatro Comics, eventi speciali San Romano) e in tante zone del centro storico cittadino (Street & Fun). Dieci anni che vanno festeggiati con un programma ancora più ricco: oltre ai protagonisti del mondo delle sigle dei cartoni animati e ai prestigiosi artisti del “Sol Levante”, per la prima volta Lucca Comics & Games apre le porte anche alla musica leggera”.

I big dei cartoni animati festeggiano con noi
Clara Serina, storica voce dei Cavalieri del Re, insieme ad Andrea Agresti, attore, scrittore, cantante e soprattutto Iena di Italia1, accompagnati dalla .db. day’s band, porteranno in scena “Te lo do io il Fiorellino”, uno spettacolo inedito all’insegna di ottima musica live e tanta ironia (Palco, giovedì 31 ottobre, ore 19.15).
Tornano i Raggi Fotonici accompagnati da amici storici come Alberto Tadini, Mauro Goldsand, Manuela e Maura Cenciarelli, Douglas Meakin, Fabrizio Mazzotta e Claudio Maioli per esibirsi nello spettacolo “Capitan Harlock Universe”, un evento imperdibile targato Lucky Red ideato in occasione dell’imminente uscita al cinema del lungometraggio in 3D Capitan Harlock: Space Pirate; lo show prevede anche una sfilata molto particolare che porterà lo spettatore direttamente al cinema… (Palco, venerdi 1 novembre, ore 19.00).
Con all’attivo ben 700 sigle realizzate per il mondo dei cartoni animati e oltre 6 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, l’amatissima Cristina D’Avena festeggerà ufficialmente i suoi 30 anni di carriera proprio sul palco di Music & Cosplay (sabato 2 novembre, ore 19.30): ad accompagnarla ci saranno i Gem Boy per un concerto che già si preannuncia irripetibile.
Non mancherà poi l’energia esplosiva di Giorgio Vanni che per l’occasione si esibirà insieme ai Figli di Goku, in un mix di vitalità e travolgente ritmo (Palco, domenica 3 novembre, ore 19.30).

Tra i protagonisti più giovani di questa edizione segnaliamo Final Fantasy Italian Project che porta sul palco uno spettacolo unico in Italia, basato sulle colonne sonore della celebre saga di videogame Final Fantasy composte dal grande Nobuo Uematsu; lo show, che saprà farsi apprezzare da musicisti, fan della saga e del fantasy è caratterizzato dalla compresenza di musica e video: sullo sfondo verranno infatti proiettati i contributi video della saga che riportano alla mente le avvincenti esperienze di gioco del noto videogame  (Palco, giovedì 31 ottobre, ore 17.30).
Per i Banana Split, invece, è giunto il momento di portare al termine il terzo e ultimo capitolo del progetto Cantiamo insieme per il Meyer, operazione a sostegno dell’ospedale pediatrico fiorentino che ha visto dal 2010 ad oggi la partecipazione di numerose cartoon cover band;  parola d’ordine “solidarietà” dunque, ma naturalmente anche tanta buona musica, quella dei cartoni animati più amati (Palco, giovedì 31 ottobre, ore 20.45).

Il cosplay più atteso d’Italia
Naturalmente anche questa edizione sarà all’insegna dei cosplayer che già dal primo giorno di festival porteranno il loro look e la loro allegria nel dedalo di vicoli lucchesi,   durante il weekend il Lucca Cosplay Contest, la più attesa gara italiana di costume a tema, eleggerà i vincitori 2013. Per chi non è ancora un cosplayer ma desidera diventarlo riaprono al Real Collegio, in pieno Japan Palace, le aule del Cosplay Camp: oltre a workshop e dimostrazione di trucco ed effetti speciali (in collaborazione con Crea FX), ci saranno workshop di interpretazione (a cura di Maurizio Merluzzo) e i racconti di “Storie di vittorie”, dove i vincitori delle precedenti edizioni di Lucca Cosplay si raccontano.
E in vista dell’anteprima nazionale di Thor – The Dark World, il secondo capitolo della saga cinematografica dedicata al dio del tuono, ci sarà anche un cosplay a tema.

Tutte le sonorità dal Giappone
Talentuose Pole Dancers amatissime in Asia, negli Stati Uniti, in Canada e naturalmente anche Lucca, dove già nel 2011 hanno riscosso un successo di critica e di pubblico, le Tokyo Dolores sono in grado di offrire performance uniche avvalendosi di video, musica ed effetti speciali. Nei loro spettacoli sanno trasmettere la cultura pop e quella tradizionale giapponese attraverso danze aeree e acrobazie: uno show originale e molto suggestivo arricchito per l’occasione anche dalle sonorità J-Pop e J-Rock firmate K-ble Jungle, ovvero Eriko e Dj Shiru. (Palco, venerdi 1 novembre, ore 20.45). Quello di Music & Cosplay è il palco ideale anche per fenomeni di costume non ancora noti al grande pubblico ma veri e propri idoli per gli appassionati più attenti, come il visual K e la metal fusion; Chronos e Master K sono tra gli artisti più rappresentativi di queste nuove tendenze musicali e sapranno regalare al pubblico di Lucca Comics & Games 2013 uno spettacolo in cui la fusione di musica, look e magia lascerà tutti senza parole (Palco, sabato 2 novembre, ore 21.00).
Originali testimonianze di cultura giapponese spiccano anche nel calendario di eventi in San Romano: l’auditorium sarà teatro di numerosi spettacoli, in primis quello dei Kamui, straordinari samurai che il pubblico ha già avuto modo di apprezzare sul grande schermo…Ma San Romano è tanto altro ancora!

Spade e musica d’autore: tornano in San Romano gli appuntamenti serali di Teatro Comics. Lucca Comics & Games è la più importante manifestazione italiana dedicata al fumetto, al gioco e al fantastico, ma è anche molto di più: Teatro Comics, all’auditorium San Romano, ovvero un programma culturale ricchissimo, che va oltre i normali orari di apertura degli stand e accompagna il visitatore fino a notte fonda, con proposte di altissima qualità.
Il pubblico potrà dunque assistere all’attesissimo spettacolo dei Kamui, ovvero i samurai resi celebri da Quentin Tarantino nel suo film Kill Bill che, dopo una acclamatissima tournée mondiale, approdano ora al Lucca Comics & Games guidati dal carismatico Tetsurō Shimaguchi, maestro di arti marziali, attore occidentale e kabuki, che grazie agli alti livelli scenografici e di tecnica raggiunti è ad oggi uno dei più celebrati tateshi, ovvero esperto coreografo di movimenti con spada.
Questa serata sarà un’ottima occasione per ammirare e ascoltare Mika Kobayashi, la giovane e amatissima interprete di numerose colonne sonore di cartoni animati e serie televisive giapponesi (Auditorium San Romano, sabato 2 novembre, ore 21.45).
Ed è proprio il calendario di Teatro Comics ad ospitare una delle novità più attese dell’edizione 2013: la musica leggera italiana approda a Lucca Comics & Games…ed essendo una questione di stile non poteva che trattarsi della musica raffinata e ironica di un grande cantautore: Daniele Silvestri. L’artista, che nel 2014 festeggerà 20 anni di carriera, incontrerà il pubblico in un viaggio a fumetti scandito da parole e musica (Auditorium San Romano, venerdì 1 novembre, ore 21.45)
San Romano sarà teatro ideale anche per le note disegnate di Dorian Gray e Paolo Bacilieri: un disegnatore, una band musicale, uno schermo su cui i segni sono contestuali ai suoni per un evento articolato su differenti livelli di fruizione, come un viaggio emozionale in cui tutti sono i protagonisti di un atto non ripetibile. (Auditorium San Romano, giovedì 31 ottobre, ore 21.45)

Una questione di stile anche per gli eventi speciali
Gli eventi speciali ospitati in San Romano si inseriscono a pieno titolo nel programma di questa edizione contraddistinto da eleganza e talento.
Il pubblico potrà dunque partecipare a Dress Code, una tavola rotonda tra fashion e fumetto sul tema claim di Lucca Comics & Games 2013: questione di stile
Interverranno Antonio Crepax (figlio del leggendario autore di Valentina),  Mario Gomboli (direttore della casa editrice Astorina di Eva Kant), Stefania Ricci (direttrice della Fondazione Ferragamo) e Angelo Montanini (illustratore e docente presso l’IED Moda Lab). Non mancheranno sorprese ad hoc che molto avranno a che vedere con l’oriental pop fashion…(Auditorium San Romano, giovedì 31 Ottobre, ore 16)
Come tutti gli anni sarà possibile assistere alla serata di premiazione che puntualmente riunisce e coinvolge tutte le personalità e le professionalità che fanno parte del mondo Lucca Comics & Games, un evento di gala che ogni anno regala piccoli e irripetibili momenti di spettacolo nello spettacolo. (Auditorium San Romano, venerdì 1 Novembre, ore 19.45)
Non rimarrà deluso neanche chi ama i talent show, soprattutto quelli giapponesi: Music & Cosplay in collaborazione con club DAM, l’azienda di karaoke più grande del Giappone, e E-Talentbank / Spice Up Asia, sono lieti di presentare J Pop Star, il primo concorso per gli artisti che desiderano affacciarsi sul mercato musicale giapponese. I concorrenti dovranno proporre una canzone in giapponese scelta nel repertorio J pop, rock o anime song. E visto che le case discografiche nipponiche saranno in ascolto, chissà che una di queste performance non sia il preludio ad un esordio sulla scena musicale del Sol Levante?

Tutta l’allegria e lo stile di Street & Fun
Anche quest’anno l’entusiasmo, la musica e i colori del Palco invadono le strade e ridisegnano l’anima della città: tra giornate horror, Capitan Harlock Parade e il tentativo di guinness dei primati targato Fumetto-Cosplay (riusciranno almeno 1500 cosplayers di personaggi apparsi per la prima volta in un fumetto  a rimanere raggruppati per almeno 10 minuti?) amici vecchi e nuovi caratterizzeranno l’anima più spontanea di Lucca Comics & Games quella che apprezzi solo vivendo… un’inimitabile stile di vita! Una serie di eventi che coinvolgono la città con “uomini ragno” che sono veri atleti del Parcour. E poi ci saranno in esposizione delle auto rese famose dei telefilm degli anni ’80: “Kit” l’auto parlante del telefilm Supercar, il furgone utilizzato dai membri dell’A-Team, la Delorian che portò Martin indietro nel tempo per il film cult “Ritorno al Futuro” e tante altre.

Japan Palace
Spazi nuovi e nuove collaborazioni il Giappone ha casa nel Real Collegio. “Quest’anno il secondo chiostro sarà utilizzato per aumentare l’offerta di ulteriori di stand – hanno spiegato Gabriele Cenni  e Francesco Niccolai coordinatori dell’area – Si conferma il Mangiappone al terzo chiostro, con alcune sfiziose novità nel menù, e al primo piano si rinnova l’appuntamento con la Fashion Street, la via della moda e del lifestyle nipponico, che dopo il successo dell’anno scorso si ingrandisce come spazio e numero di standisti. Anche al Japan Palace saranno rappresentati tutti gli stili della moda giapponese, dagli indumenti tradizionali a quelli più contemporanei, dal prêt-à-porter agli accessori; sarà possibile scovare sia i classici indumenti della tradizione giapponese come kimono, yukata, geta e obi, e anche capi di abbigliamento pop in stile gothic lolita, street fashion, harajuku, fino all’accessoristica kawaii e dettagli per completare il vostro abito da cosplay.
Nasce inoltre una nuova area tematica, dedicata ad una delle mode nipponiche più caratterizzanti ed evocative: il Maid Café. Al primo piano sarà allestita una caffetteria a tema, con dolcissime maid in divisa, sulle orme di quelle nate agli inizi del XXI secolo a Tokyo nel quartiere di Akihabara. Pensati inizialmente per la clientela di appassionati di fumetto e animazione che frequenta il quartiere, questi locali hanno riscosso crescente successo e notorietà, allargandosi a un pubblico più vasto e valicando i confini nazionali. Sulla scia della popolarità del fenomeno, sono stati trasmessi show televisivi, pubblicati manga e avviate intere linee di prodotti. L’associazione Rakuen Cosplay coordinerà dunque un vero Maid Café, proponendo le loro originali attività, la speciale animazione (giochi ed esibizioni canore), l’amabile allestimento e la tipica veste di stile vittoriano o francese (riccamente decorata con pizzi e l’immancabile grembiule), reinventata nella forma e nei colori, accogliendo i clienti con la frase «Ben rientrato a casa, onorato padrone!».

Dalla grande illustrazione al grande modellismo: tre mostre imperdibili
Al primo piano del Real Collegio i visitatori potranno ammirare la mostra dedicata all’artista  giapponese Yoshiyasu Tamura, ospite d’onore del Japan Palace 2013; dalle tavole manga fino alle ultime realizzazioni su tela, la sua mostra antologica ci permetterà di conoscere l’ampiezza della sua produzione. Dalle copertine e dalle pagine di Fudegami, il manga del 2003 che gli ha dato notorietà, fino agli altri suoi lavori come School bag no unmei e la serie dedicata ai samurai, passando per le delicate carte che uniscono calligrafia a sfondi nipponici, i visitatori potranno immergersi in un suggestivo e mai banale viaggio nella sua arte. Naturalmente la mostra verterà anche sui suoi lavori su tela, in cui figure femminili sono immerse in paesaggi naturali (fino a fondersi con essi), surreali o anche in scenari delle più belle città italiane.
Al piano terra invece, grazie a Riccardo Di Nasso dell’Italian Gunpla Builder e al Gundam Italian Club, verrà esposta la Gunpla Story dove verrà messa in mostra l’evoluzione dei modelli di Gundam dal 1980 ai giorni nostri con esemplari dalla plastica, tecnologia e colori originali. Particolare attenzione sarà dedicata ai Gunpla Limited, i modelli più ricercati e curiosi, con didascalie e dimostrazioni quotidiane di montaggio di un gunpla, possibilità che sarà offerta anche ai visitatori.
A completare il percorso all’interno del modellismo di ispirazione giapponese, si terrà anche quest’anno l’NKGC Lucca Model Contest, giunto all’XII edizione, il più importante concorso del settore a livello nazionale, in collaborazione con la New Kit Generation Community (NKGC), la community italiana interamente dedicata al modellismo del fantastico e delle sue 4 “F”: fantascienza, fantasy, film e fumetto.

Il paradiso dei mangaka è a Lucca
Una delle aree più apprezzate dal pubblico, l’Area Mangaka, dedicata a coloro che aspirano a diventare disegnatori di fumetti in stile manga giapponese, viene confermata in blocco, ed i visitatori avranno l’imperdibile possibilità di partecipare ad alcuni degli workshop gratuiti tenuti da professionisti del settore. Trova conferma anche il Mangaka Contest che giunge così alla seconda edizione; nato dalla collaborazione tra Lucca Comics & Games, Scuola Internazionale di Comics di Firenze e Tokyo Animator College, il concorso dedicato ai fumettisti in erba continua ad attirare numerosissimi appassionati, tanto che quest’anno avrà anche una sezione under 14 in collaborazione con Lucca Manga School e Lucca Junior.

* * *

Nell’edizione 2013 spicca la conferma della collaborazione con il Perini Journal, il più importante magazine italiano dedicato al settore del tissue che accompagna il festival nella promozione di giovani artisti del Project Contest e degli illustratori del concorso di Lucca Junior che trovano spazio nelle mostre allestite all’Auditorium di San Romano, uno dei punti focali dell’evento.
Continua la collaborazione anche con l’azienda Sammontana, il celebre marchio alimentare italiano, che rinnova la sua presenza al festival, ma non solo: con l’azienda sono in cantiere progetti comuni che si svilupperanno anche oltre la chiusura della manifestazione.
E sempre nell’ottica di una manifestazione che valica i limiti temporali dei quattro giorni e quelli spaziali delle Mura, dalla collaborazione con l’agenzia Cose di Musica nasce il progetto Lucca Comics & Games on Tour, un evento che coinvolgerà tutto il territorio nazionale nell’arco dell’intera estate 2014: ad ogni tappa verrà allestito un “villaggio” in cui sarà possibile conoscere nuovi disegnatori e nuove case editrici, con showcase, mostre, installazioni, ci sarà inoltre un palcoscenico sul quale si esibiranno le band emergenti di un Cartoon Music Contest ideato per l’occasione e i grandi protagonisti delle sigle dei cartoni animati.
Da sempre, e ogni anno sempre di più, Lucca Comics & Games è dunque aperta alla collaborazione con le Istituzioni del nostro territorio (come la Provincia di Lucca e la Prefettura per i progetti di educazione dei minori a una cittadinanza consapevole) fino a realtà private dal lontano Giappone (DAM, la maggiore azienda giapponese di karaoke, e l’agenzia E-Talentbank/Spice Up Asia per l’evento J Pop Star, e ancora la Kaseyama, leader nell’abbigliamento da lavoro tradizionale giapponese).

* * *
Riguardo al Festival più in generale, si celebra il primo atto sabato 19 ottobre, con l’inaugurazione alle ore 17,30, delle mostre allestite a Palazzo Ducale. È il primo di una serie di appuntamenti che scandiranno il calendario dell’edizione 2013, pendant ideale della cerimonia di premiazione all’Auditorium San Romano, la sera di venerdì 1 novembre.

Le mostre a Palazzo Ducale. Come ogni anno la proposta culturale (ad ingresso gratuito) presenta di Lucca Comics & Games porta i principali nomi del mondo del fumetto, del gioco, del fantastico, dell’entertainment, dell’illustrazione per bambini nelle mostre che inaugurano sabato 19 ottobre alle ore 17.30, alla presenza delle autorità cittadine, del sindaco Alessandro Tambellini e del Presidente della Provincia Stefano Baccelli.
Dress Code – Le magnifiche 7 del fumetto mondiale Eva Kant, Valentina, Catwoman, la Donna Invisibile, Fujiko, Satanik e Wonder Woman come non le avete mai viste.
Hermann, un Maestro dal Belgio Una selezione di tavole dai lavori più rappresentativi del grande autore, oltre a una serie di studi a matita usciti direttamente dai cassetti del Gran Guinigi 2012 come Maestro del Fumetto.
Sulle tracce di Guy Delisle Scorci di quotidianità della Cina, della Corea del Nord, della Birmania e di Israele, filtrati dallo sguardo e dalla matita di uno dei massimi esponenti mondiali del graphic journalism.
Stephan Martinière: l’immaginazione senza confini Da Star Wars a Tron: Legacy, da Star Trek a Il Quinto Elemento fino a Mortal Kombat vs DC, quando gli scenari del futuro diventano arte.
Beatrice Alemagna, illustr-autrice L’arte dell’illustratrice bolognese che ha saputo raccontare la complessità delle emozioni, il mondo interiore dei suoi personaggi e la bellezza della diversità con profondità e leggerezza.
Women’s Power – Terry Moore e le sue donne invincibili Donne forti, sensibili e determinate a raggiungere i loro obiettivi, nel tratto chiaro e preciso di un grande autore.
Giulio De Vita, un italiano alla corte di Thorgal Un percorso nel talento di uno dei più affermati autori europei, entrato nell’empireo con la celebre saga.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi