Header ad
Header ad
Header ad

La Filarmonica ‘Gaetano Luporini’ di S.Gennaro si esibirà a Roma

La Filarmonica ‘Gaetano Luporini’ di S.Gennaro eseguirà la ‘Divina Commedia’ nella basilica di San Giovanni in Laterano a Roma

Per la prima volta una realtà musicale capannorese varca la soglia della Basilica di San Giovanni in Laterano. E’ la Filarmonica ‘Gaetano Luporini’ di San Gennaro presieduta ininterrottamente dal 1982 da Romano Citti, che sabato 28 settembre alle ore 20.30 eseguirà nella cattedrale della Diocesi di Roma, sotto la direzione del Maestro Giampaolo Lazzeri ‘La Divina Commedia’. Un importante concerto di musiche composte da Monsignor Marco Frisina, compositore e presidente della Commissione Diocesana per l’Arte Sacra ed i Beni Culturali in Laterano su libretto di Gianmario Pagano, che riporta all’attenzione del grande pubblico l’immortale Poema di Dante. Ad eseguire il concerto insieme alla Filarmonica Luporini saranno l’orchestra d’archi dell’Istituto musicale ‘L. Boccherini’ di Lucca e il coro della Diocesi di Roma diretto da Emanuele Faiola.

L’evento, patrocinato dal Comune, è stato presentato stamani (mercoledì) nella sede comunale di piazza Aldo Moro con una conferenza stampa alla quale hanno preso parte l’assessore alla cultura e alle politiche educative, Lara Pizza, il presidente della Filarmonica ‘Gaetano Luporini’, Romano Citti insieme al vicepresidente, Giampaolo Citti  e il Maestro Giampaolo Lazzeri.
“Siamo molto soddisfatti e onorati che una filarmonica del nostro territorio sia stata chiamata ad eseguire un concerto così importante in un luogo straordinario  come la cattedrale della Diocesi di Roma – afferma l’assessore alla cultura, Lara Pizza. Per la filarmonica di S.Gennaro questa ‘chiamata’ a Roma rappresenta  il meritato riconoscimento per un’attività musicale svolta con dedizione e passione, che negli anni ha formato varie generazioni di musicisti. Per Capannori rappresenta senz’altro un motivo di grande orgoglio culturale”.
“Si tratta di un esperimento importante – spiega Romano Citti, presidente della Filarmonica, Gaetano Luporini –, perché per la prima volta il poema dantesco viene narrato attraverso la musica, con l’intento di  aiutare il pubblico ad avvicinarsi in maniera nuova al più grande capolavoro della nostra letteratura. La Filarmonica  che presiedo è onorata di essere stata scelta per eseguire il concerto nella splendida Basilica di San Giovanni in Laterano e apprezza molto il riconoscimento che in questo modo le viene dato”.
Come è stato spiegato nel corso dell’incontro con la stampa la musicalità dell’opera dantesca rappresenta un punto di partenza ideale per lo spettacolo, perché le note esprimono una prospettiva differente, nuova, capace di avvicinare al testo anche chi non lo conosce, riportandone alla luce l’essenza: la storia dell’uomo, dei suoi errori, del suo viaggio spirituale; significato primo della Divina Commedia.
Lo spettacolo in musica, svoltosi in prima assoluta a Lucca lo scorso 14 settembre,  presenterà i brani più significativi della Comedia, quelli entrati a far parte dell’immaginario collettivo, da Francesca a Ulisse, dal Conte Ugolino a Pia de’ Tolomei, da Beatrice a San Bernardo, che sono l’espressione poetica dell’umanità dolente e gioiosa, alternando momenti più teatrali a momenti di alta religiosità.
Il concerto si compone di prologo e discesa all’Inferno nel primo tempo, ascesa al Purgatorio ed epilogo del Paradiso nel secondo. Partendo dalle sonorità del rock che esprimono la drammaticità dell’Inferno e attraversando le struggenti melodie gregoriane del Purgatorio, si giunge infine al Paradiso, dove arie sinfoniche accompagnano un’esplosione di colori e luci che esprimono la gioia. Una musica di più ampio respiro quella del Paradiso, poiché la descrizione dell’amore presuppone linguaggi diversi che spaziano dal lirismo al sinfonico. Il team artistico unisce maestrie tradizionali e moderne in un insieme di musica e letteratura.
Ad eseguire il concerto saranno i 59 elementi della Filarmonica ‘Gaetano Luporini,  i 27 archi dell’orchestra del ‘Boccherini’, gli elementi del Coro  della Diocesi di Roma e 12 cantanti solisti che interpreteranno  alcuni più importanti personaggi dell’opera dantesca: Giovanni De Filippi (Dante), Lalo Cibelli (Virgilio), Mariangela Aruanno (Beatrice), Giorgio Adamo (Pier delle Vigne –Arnaut) , Manuela Zanier (Francesca), Alberto Lupo Janelli (Ulisse, Manfredi, Guido),  Daniela Bulleri (Pia de’ Tolomei), Fabrizio Flamini (Caronte), Paola Cecchi (Matelda), Mariangela Topa (Piccarda), Gianni Proietti (Bernardo).
Alla realizzazione dell’evento oltre al Comune di Capannori hanno collaborato International Paper, Azienda Cecchini  di Roma, la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e la Banca Del Monte di Lucca.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi