Header ad
Header ad
Header ad

Steed Gamero riceve il Premio Letterario Camaiore Proposta

L’esperienza del Premio Camaiore vissuta da un gruppo di Poeti accanto a Steed Gamero (Premio Camaiore Proposta “Vittorio Grotti”)
di Roberto Malini
Milano, 16 settembre 2013. Steed Gamero e il suo libro “I ragazzi della Casa del Sole” sono stati protagonisti alla serata finale del Premio Letterario Camaiore, il 14 settembre 2013, dove il venticinquenne poeta peruviano che vive da quattordici anni in Italia ha vinto il Premio Letterario Camaiore Proposta “Vittorio Grotti”. Si tratta del massimo riconoscimento assegnato in Italia a un giovane poeta. Steed – con un libro che ha scritto in italiano – se l’è aggiudicato ex aequo con un altro giovane poeta, di origini siciliane: Erminio Alberti. E’ opinione di molti che la poesia abbia perso, nel nostro tempo, la virtù di raggiungere i cuori degli esseri umani e quindi mettere radici in essi, conquistandoli per sempre con il potere della bellezza, con la visione di una realtà più pura, felice e giusta rispetto a quella – materialista, distruttiva e fosca – che ci circonda. La poesia di Steed, al contrario arriva come un dardo di luce negli animi di tutti. E così, ecco che al termine della cerimonia di premiazione, ognuno dei presenti si avvicinava a lui – così schivo e riservato – per stringergli la mano o abbracciarlo, chiedergli una dedica su una copia del libro o dirgli semplicemente “Complimenti”. Nei due giorni trascorsi a Lido di Camaiore, Steed ha stretto amicizia con uno dei massimi poeti viventi, il settantatreenne messicano Homero Arjidis, che come Steed è un attivista per i diritti umani e per i diritti dell’ambiente. L’anziano autore ha espresso parole meravigliose riguardo alla poesia di Steed, dopo aver ascoltato la lirica “Come un angelo”, letta dall’attrice Alessia Innocenti e tratta dalla raccolta premiata. “Una poesia stupenda, che mi ha toccato per la bellezza dei versi e la profondità del contenuto”. Homero ha invitato Steed a pubblicare la raccolta anche in lingua spagnola e Lavinia Dickinson Editore cercherà di realizzare questo progetto, in partnership con un editore di lingua spagnola. L’abbraccio di Homero e le sue lodi verso il nostro giovane poeta corrispondono idealmente alla sacralità del lauro che incoronava gli antichi poeti. Homero Arjidis, quando ha appreso della condizione di persecuzione e censura culturale che colpisce me ed altri autori che fanno parte del Gruppo EveryOne, poeti e artisti attivisti impegnati nella difesa dei diritti delle minoranze, ha scelto di continuare a lavorare insieme a noi, con il suo Grupo de los Cien, per sostenerci nella difesa di tante vite umane e nel nostro lavoro di poeti e artisti per i diritti umani. Con questi incontri e queste importanti sinergie, la poesia cresce e diventa motore di cambiamenti che sono vitali per la società. Di grande spessore la motivazione del premio assegnato a Steed, scritta dal poeta Francesco Belluomini, presidente della giuria tecnica. Belluomini ha compreso perfettamente di trovarsi di fronte a un poeta precocemente maturo, che mette il proprio talento al servizio di altissimi valori civili e umani. Pubblichiamo il foglio con la motivazione del premio qui di seguito. E’ sempre emozionante rivedere e riabbracciare Rosanna Lupi, che è l’anima del Premio Letterario Camaiore. Daniela Malini (mia sorella, ma anche una delle più brave e intense poetesse che io abbia il privilegio di frequentare), Fabio Patronelli (un artista di assoluta originalità, che lavora sul paesaggio umano con risultato di grande lirismo), Elisa Amadori Brigida (altra splendida poetessa che Lavinia Dickinson è in procinto di pubblicare), il poeta-musicista Tiziano Torchetti io siamo stati accanto a Steed in questo evento indimenticabile. Indossavamo alcune t-shirt con le copertine dei libri da noi pubblicati ultimamente e il motto: “Sono clandestino, rom, abusivo, diverso, profugo, migrante, senzatetto, carcerato. Sono un poeta”. Ed ecco tutti i premiati al Camaiore 2013: Claudio Damiani, con il libro “Il Fico sulla Fortezza” (Fazi) è il vincitore della XXV edizione del Premio Letterario Camaiore. L’ha deciso il voto della giuria popolare alla serata finale presso l’UNA Hotel di Lido di Camaiore. Premiati anche gli altri finalisti scelti dalla Giuria tecnica presieduta da Francesco Belluomini: Caterina Davinio, Curzia Ferrari, Luigi Fontanella e Luigia Sorrentino. Assegnato anche il premio Internazionale al poeta messicano Homero Aridjis, il Premio Letterario Camaiore Proposta “Vittorio Grotti” a Erminio Alberti e Steed Gamero e i premi speciali a Alessandro Fo, Nanni Balestrini, Gillo Dorfles e Silvio Ramat. Ha condotto la serata il giornalista Rai Alberto Severi, coadiuvato per le letture poetiche dall’attrice Alessia Innocenti, mentre i momenti musicali – assai applauditi dal pubblico – hanno visto la voce di Michela Lombardi protagonista. Il sindaco Alessandro Del Dotto e il Presidente della Giuria Francesco Belluomini (nella foto) hanno manifestato una notevole soddisfazione per un evento che è stato giustamente definito “festa della poesia”.
Vedi anche la premiazione di Ermini Alberto e Steed Gamero su YouTube:
 
Nella foto, da sinistra: Roberto Malini, Homero Arjidis, Steed Gamero e Daniela Malini durante l’evento di Lido di Camaiore

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi