Header ad
Header ad
Header ad

I bambini “lucchesi dal mondo” sfileranno per la Santa Croce

Quest’anno una novità nella parte civile della processione di Santa Croce: sfilerà infatti il gruppo “Lucchesi dal mondo”, formato da una piccola rappresentanza di bambini e  bambine che riceveranno, il prossimo 6 ottobre, il conferimento della “cittadinanza simbolica”.
La cittadinanza simbolica verrà conferita in occasione di un evento particolare per la comunità lucchese: l’apertura delle celebrazioni del 500° anniversario delle Mura Urbane. L’Amministrazione comunale è partita da una forte convinzione: la cittadinanza è un diritto fondamentale che permette la partecipazione attiva alla vita di una comunità.
Proprio per questo il Comune di Lucca si è dotato di un Regolamento per il riconoscimento simbolico della cittadinanza, volendo dare anche una forma istituzionale allo spirito di accoglienza che ha sempre caratterizzato la comunità lucchese nei confronti delle popolazioni immigrate, e, in particolar modo, dei bambini e ragazzi.
In attesa di una nuova normativa che tenga conto di quanto sta accadendo nel territorio italiano, l’Amministrazione comunale riconosce simbolicamente il diritto-dovere di partecipazione alla vita della comunità da parte di tutti quei bambini e ragazzi nati in Italia da genitori stranieri e residenti a Lucca e anche di coloro che, pur non essendo nati in Italia, frequentano da tempo i percorsi scolastici e formativi italiani.
Anche i bambini ed i ragazzi che sono arrivati soli in Italia hanno sempre trovato a Lucca un’accoglienza calda: nella nostra città, per quanto di medie dimensioni, ci sono ben due comunità che, su mandato dei servizi sociali, accolgono i cosiddetti “minori stranieri non accompagnati”: il Villaggio del Fanciullo e la Comunità Carlo Del Prete.
Con la cittadinanza simbolica si intende consolidare e rafforzare il percorso di integrazione e radicamento della persone di origine straniera che abitano nel nostro territorio e intendono, con pari diritti e doveri, partecipare alla vita culturale e socio-politica. Quest’anno questi bambini e ragazzi, in attesa del riconoscimento simbolico di cittadini ed in attesa, soprattutto, delle modifiche al sistema normativo italiano, sfileranno nella processione del 13 settembre, evento altamente simbolico per la comunità lucchese.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi