Header ad
Header ad
Header ad

A Palazzo Ducale un incontro su ossessione e atteggiamenti compulsivi

LUCCA – Capire e sconfiggere in tempi brevi le ossessioni, le compulsioni e le manie: è questo il tema dell’incontro in programma mercoledì 11 settembre, con inizio alle ore 21:00 in Sala Ademollo a Palazzo Ducale.
La conferenza, promossa dalla Provincia di Lucca, in collaborazione con l’associazione onlus Nardone-Watzlawick, sarà tenuta dal dottor Giorgio Nardone ed è inserita nel calendario del Settembre Lucchese.
Il disturbo ossessivo-compulsivo è fra i più gravi ed invalidanti fra le patologie della mente e del comportamento. La vita del paziente viene scandita dai rituali indotti dalla compulsione. E’ una trappola micidiale che si serve dei comuni meccanismi razionali per imbrigliare la mente: comportamenti e pensieri di per sé sani, come l’attenzione per l’igiene personale o il controllo della realtà, vengono portati all’eccesso e trasformati in compulsioni irrefrenabili a mettere in atto rituali ossessivi e ripetitivi. La prigione in cui finisce per richiudersi la mente non ha nulla di assurdo, anzi il doc si struttura e si autoalimenta sulla base di presupposti logici stringenti che, però, condotti all’estremo si convertono nell’assurdo e nell’illogico. Il modello di terapia breve strategica che il Prof. Nardone presenterà – forte ormai di 25 anni di ricerca-intervento sul campo – è uno strumento estremamente efficace nel combattere questo disturbo proprio perché in grado di bypassare i normali percorsi razionali e condurre all’autodistruzione la logica che imprigiona la mente utilizzando stratagemmi terapeutici meticolosamente pianificati e perfezionati nel corso del tempo Onlus Nardone-Watzlawick

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi