Header ad
Header ad
Header ad

La mostra “Bertil Vallien 8 Rooms” prorogata fino al 08/09

Bertil Vallien 8 Rooms

Palazzo Guinigi, Lucca

Luogo: Palazzo Guinigi – via Guinigi, 29 – Lucca

Italy Date: 20 Aprile – 1 Settembre 2013 PROROGATA ALL’8 SETTEMBRE 2013
Progetto ideato e curato da LALLA’S JOIN di STEFANIA TROLLI e ADRIANO BERENGO In collaborazione con KOSTA BODA e FRANCESCA GIUBILEI Organizzato e promosso dalla ASSOCIAZIONE SAN CRISTOFORO Art–Philosophy–Science–Spirituality In collaborazione con COMUNE DI LUCCA Coordinamento generale di ARTURO NARDINI

L’Associazione San Cristoforo annuncia la proroga sino a domenica 8 Settembre della mostra “Bertil Vallien 8 Rooms”, ideata e coordinata da Lalla’s Join di Stefania Trolli e Adriano Berengo, organizzata e promossa dall’Associazione stessa in collaborazione con il Comune di Lucca. In occasione della proroga, lo stesso artista Bertil Vallien si recherà a Lucca, nello storico Palazzo Guinigi, per realizzare un documentario sulla mostra che presenta più di cento opere in vetro realizzate da Vallien nel corso della sua carriera presso gli studi svedesi di Kosta Boda, partner produttivo per tutti i suoi lavori.

La mostra mette in luce la forte relazione tra gli aspetti progettuali della sua ricerca e la concretizzazione delle idee, che divengono opere in vetro in stretta relazione e dialogo con l’ambiente che le ospita, sottolineando il particolare interesse dell’artista per il rapporto dell’uomo con l’ambiente, con la storia, con il sacro e con il tempo, insomma con i segni della società contemporanea. L’opera di questo artista, così radicata nella tradizione scultorea e vetraria, per quanto riguarda le tecniche e il materiale, e allo stesso tempo così protesa verso la contemporaneità per le tematiche toccate, diventa un punto di vista unico e critico sulla rappresentazione esistenziale dell’uomo contemporaneo. Bertil Vallien, inventore di una particolare e unica tecnica di lavorazione del vetro a stampo, è il più famoso artista e designer del vetro svedese a livello internazionale. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti e le sue opere sono esposte nei musei di tutto il mondo. “Ci sono temi che ritornano continuamente nel mio lavoro. […] Come la forma della barca. Questa è importante per me come la tela lo è per il pittore. Un portatore di storie e ricordi. Faccio barche che naufragano attraverso i ricordi e i sogni. Le mie barche non richiedono latitudini per navigare, […] si dirigono verso gli orizzonti della fantasia. Una barca vetrificata, una per Mosè, una per un capo Vichingo.”

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi