Header ad
Header ad
Header ad

Biglietto unico musei comunali di Lucca: inizia la distribuzione

Altro passo in avanti dell’Amministrazione Tambellini per la promozione della città e in particolare dei siti museali del Comune. Dopo la decisione della Giunta di attivare il biglietto unico dei musei comunali ecco che inizia la distribuzione dello strumento comodo, veloce ed economico per accedere a sei luoghi d’interesse del centro storico.

Il biglietto unico dei musei comunali consente al costo di 8 euro, anziché 15 euro complessivi, l’accesso al Must, Muf, Orto Botanico, Torre Guinigi, Torre delle Ore e all’Archivio Storico. E’ possibile ritirare la tessera cumulativa sia alla sede di Itinera in Piazzale Verdi, sia nei musei interessati dal servizio.

All’Archivio storico e al MUST si accede gratuitamente, anche senza biglietto: l’Amministrazione ha comunque deciso di farli rientrare nel ticket unico per incentivarne la visita poiché tra le finalità dei biglietti cumulativi vi è proprio quella di promuovere luoghi meno frequentati da parte di turisti. “Basti pensare – commenta l’assessore con delega alla Cultura e al Turismo Patrizia Favati – che l’Archivio Storico non è mai stato aperto ai visitatori, se non per iniziative legate a progetti con le scuole. Oggi invece sarà possibile far conoscere al grande pubblico la vasta mole di documenti relativi al Comune di Lucca datati fino al 1860. Il biglietto unico dei musei comunali era atteso da tanto tempo, e questo è  il primo passo per arrivare ad una tessera cumulativa di tutti i musei e luoghi d’interesse cittadini”

Sono previste inoltre diverse riduzioni: ad esempio per i gruppi accompagnati da una guida, per over 65 e per i bambini di età compresa tra i 6 e i 14 anni. Previsti ingressi gratuiti per i bambini al di sotto dei 6  anni, per diversamente abili con accompagnatore, per studenti in visita per motivi di studio previo assenso (OdM) e altre riduzioni specifiche previste dai singoli musei.

Prosegue inoltre per il mese di agosto la divulgazione del calendario degli eventi culturali che si svolgeranno in città. Il dossier di diverse pagine è già stato inviato in formato elettronico ad associazioni di categoria ed enti affinché lo pubblicizzino sui loro siti e lo promuovano tra i propri organismi correlati, ad esempio le strutture ricettive. Il calendario comprendere anche manifestazioni, concerti, mostre e spettacoli non direttamente organizzate o promosso dal Comune  al fine di far conoscere a cittadini e turisti l’intero ventaglio in ambito culturale che la città è in grado di offrire.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi