Header ad
Header ad
Header ad

Successo per il concorso per le scuole “Una luce per Te”

I 50 bozzetti presentati al concorso saranno esposti sabato allo show-room dell’azienda lucchese

Successo per il concorso per le scuole “Una luce per Te”
Otto giovani designer del Liceo Artistico di Lucca premiati da Martinelli Luce

LUCCA – “Una luce per Te”. Sono oltre 50 i progetti di nuove lampade da tavolo presentati dagli studenti del Liceo artistico di Lucca al concorso promosso dall’architetto Emiliana Martinelli, titolare della Martinelli Luce, azienda lucchese che da molti anni progetta e realizza lampade per interni, tecniche e  per esterno conosciute e apprezzate in tutto il mondo.

Il  concorso, promosso insieme al Liceo artistico, è stato accolto con grande entusiasmo dagli studenti, che hanno sviluppato molti progetti interessanti. La commissione che ha giudicato i lavori era composta dalla stessa Emiliana Martinelli, dall’architetto Elvio Cecchini, presidente dell’Ordine degli Architetti di Lucca, e dall’architetto e designer Michel Boucquillon, che pur vivendo a Lucca da oltre otto anni opera in tutto il mondo.

Ecco gli 8 studenti i cui progetti di lampada sono stati premiati e segnalati in questa prima edizione del concorso: Alessio Moncini, Alessandro Farnocchia, Samuele Gasperini, Caterina Gianbastiani, Maddalena Casentini, Katiuska Lazaro, Francesco De ConnoMartina Diridoni, Luca James Mercogliano. Un riconoscimento speciale è stato inoltre assegnato a Dario Casentini, della classe prima.

Nei pomeriggi di sabato 18 e domenica 19 maggio tutti i progetti eseguiti verranno esposti nello show-room dell’azienda Martinelli Luce, in via Santa Lucia 9 a Lucca. La premiazione degli studenti avverrà sabato pomeriggio.

“Questa iniziativa – spiega Emiliana Martinelli – è stata particolarmente interessante, importante e significativa per la formazione di tutti gli studenti che hanno partecipato al concorso. Dato l’entusiasmo con cui è stata accolta, che ha scaturito oltre 50 progetti, ci auguriamo che questa ed altre iniziative simili possano proseguire anche per i prossimi anni scolastici. È infatti particolarmente importante il rapporto fra scuola e aziende del territorio, in modo che i giovani possano trovare stimoli ed esperienze concreti per la propria formazione e che le aziende possano trovare nei talenti emergenti le professionalità del futuro”.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi