Header ad
Header ad
Header ad

Festa dell’Europa a Lucca

La festa dell’Europa si celebrerà a Lucca il 9 e il 10 maggio 2013

La festa dell’Europa si celebrerà a Lucca, il 9 e il 10 maggio, in collaborazione con alcune associazioni culturali come ACIT (Associazione Culturale Italo-Tedesca) e Villaggio Europa, alla presenza di importanti personalità. Saranno ospiti della nostra città, infatti, il direttore della Fondazione Willy Brandt di Berlino, Wolfram Hoppenstedt e il Console Generale della Repubblica Federale di Germania, Jürgen Bubendey, che parteciperanno ad un incontro sulla figura del grande statista tedesco Willy Brandt, in occasione del centenario della sua nascita.

Quest’anno la Festa dell’Europa acquista un nuovo significato: grazie all’impegno dell’Amministrazione si sono infatti ristabiliti i rapporti istituzionali con le città gemelle di Abingdon, Colmar, Schongau e Sint-Niklaas, rafforzato dopo la conferenza dei sindaci tenutasi a Lucca lo scorso ottobre.
Le celebrazioni che si terranno il 9 e il 10 maggio seguono alcune iniziative che hanno contribuito a rinsaldare il sentimento di coesione tra le città gemelle e precedono nuovi progetti, scambi e collaborazioni. Sono già stati attivati scambi e ospitalità fra studenti delle città gemellate.

Programma

Le celebrazioni per la Festa dell’Europa hanno inizio il 9 maggio alle ore 17.30 quando, gli sbandieratori di S.Anna sfileranno da Piazza San Frediano a Piazza San Michele. Sarà quindi la volta del saluto del Sindaco Alessandro Tambellini, dell’Associazione Lucchesi nel Mondo e di Villaggio Europa.

La mattina del 10 maggio si terrà un’iniziativa rivolta principalmente agli studenti. Alle ore 11.00 presso il Liceo Scientifico Vallisneri il direttore della Fondazione Willy Brandt di Berlino, Wolfram Hoppenstedt illustrerà agli studenti la figura del grande statista tedesco, sindaco di Berlino dal 1957 al 1966, cancelliere dal 1969 al 1974, Premio Nobel per la pace nel 1971. Willy Brandt è stata una figura decisiva per l’evoluzione della socialdemocrazia europea: quando era a capo del Governo tedesco, grazie ad una coalizione fra il suo partito, la SPD e il Partito Liberale inizia una politica di apertura verso l’Est , la Ostpolitik, chiudendo una fase di completa frattura fra Repubblica Federale ed Europa orientale. Brandt avvia rapporti commerciali, culturali e diplomatici con URSS, Polonia e Cecoslovacchia facendo i primi passi verso il riconoscimento reciproco delle “due Germanie”.

Alle ore 16.00 la Festa dell’Europa torna nel cuore della città, all’Auditorium della Fondazione Banca del Monte, dove si terrà un convegno aperto alla cittadinanza in omaggio a Willy Brandt a cui prenderanno parte Wolfram Hoppenstedt, il presidente dell’Istituto Storico della Resistenza, professor Bucciarelli e il professor Luciano Luciani. A onorare l’evento verrà da Milano il Console Generale della Repubblica Federale di Germania, Jürgen Bubendey. Alle ore 18.00 infine Concerto per l’Europa eseguito dalla classe di canto del Conservatorio di Livorno diretto dal Maestro Graziano  Polidori.

Dal 10 al 18 maggio, nel chiostro della Biblioteca civica Agorà, sarà possibile visitare la mostra fotografica “Costruttori di pace” a cura delle classi  del corso di tedesco dell’Istituto Tecnico per il Turismo “S.Pertini”. Le iniziative in collaborazione tra le città gemelle proseguiranno già a partire dalla seconda metà di maggio quando a Lucca farà tappa una delegazione  di Colmar. Per il mese di luglio è in fase di organizzazione, ad Abingdon, la “Settimana della lingua” per permettere ai cittadini lucchesi un’esperienza all’estero in cui approfondire la conoscenza della lingua inglese. A settembre a Colmar è previsto un week-end dedicato al tema della vendemmia mentre ad ottobre  è atteso a Lucca un gruppo  di Abingdon.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi