Header ad
Header ad
Header ad

“LA BICICLETTA VERDE”

Martedì 9 aprile 2013 ore 21.30
Cinema Italia – Prime visioni
LA BICICLETTA VERDE
di  Haifaa Al-Mansour – Arabia Saudita 2012 – 98’ con Reem Abdullah, Waad Mohammed
Wadjda ha 10 anni e uno sogno nel cassetto: la magnifica bicicletta verde del negozio accanto per gareggiare coll’amico coetaneo Abdullah. Peccato le sia vietato, essendo una cittadina dell’Arabia Saudita che, oggi come allora, mantiene la condizione femminile a un livello di segregazione e sudditanza. Il ‘fuoco sacro’ della bambina però non conosce ostacoli né regole, portandola diritta al suo obiettivo, con la sorprendente complicità della madre. Presentata a Venezia 2012 in Orizzonti, la delicata e divertente ‘commedia-in-favola’ ‘La bicicletta verde’ sarà ricordata quale il primo film diretto da una donna saudita. Qualcosa di straordinario, se si pensa che tuttora in Arabia è vietato frequentare le sale cinematografiche. Oggi Haifaa Al Mansour è tornata a risiedere a Riyadh, ostinata come la sua giovane protagonista a immaginare un futuro migliore per le sue concittadine. Da non perdere.

La proiezione è preceduta, alle 21.00, da una introduzione multimedia: la musica dei DAM gruppo hip-hop palestinese che canta dei diritti delle donne nel mondo arabo; un video di Riccardo Chiaberge (giornalista italiano passato dal Sole 24ore, al Fatto Quotidiano, alla Treccani); l’intervento di Manal Al Sharif (attivista saudita per i diritti umani) che racconta com’è essere donna in Arabia Saudita. Dopo il film, con chi vuole, proveremo a discutere di tutto questo.

A cura di Cineforum Ezechiele 25,17

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi