Header ad
Header ad
Header ad

Maltempo: frane a Castelvecchio di Compito e Vorno

Maltempo: frane a Castelvecchio di Compito e Vorno: chiuse al transito via di Castelvecchio e via di Santallago

Aggiornamento ore 13.15 del 13 marzo 2013

CAPANNORI – La pioggia battente di questi giorni ha causato due frane sul territorio capannorese, a Castelvecchio di Compito e a Vorno e l’amministrazione comunale sta monitorando costantemente la situazione.
A Castelvecchio di Compito  la frana si è verificata in via di Castelvecchio, circa 200 metri dopo la fontana di Ravano in direzione del borgo alto del paese. Il fronte franoso è lungo circa 40 metri ed interessa sia il lato monte, che la strada, dove si sono aperte alcune crepe che il lato a valle. Dal sopralluogo effettuato stamani dai tecnici del Comune è emerso che la frana è ancora in movimento e per questo la strada è stata chiusa al transito mentre nel tardo pomeriggio  di ieri quando  la frana era di minore entità era stato istituito  un senso unico alternato.

Attualmente quindi Castelvecchio di Compito alto si trova isolato, poiché non esistono viabilità alternative, ma a monte della frana staziona un’ambulanza con volontari pronti ad intervenire nel caso ce ne fosse bisogno. Unico collegamento è un passaggio a piedi che dalla scuola porta all’incrocio  tra via di Castelvecchio e via di Spigolo. Non appena il movimento franoso si fermerà saranno effettuati accurati sopralluoghi da parte dei tecnici per verificare quali interventi realizzare per mettere in sicurezza la frana e poi ripristinare la viabilità.

 La seconda frana ha interessato questa mattina (mercoledì)  via di Santallago a Vorno (la strada che dalla chiesa porta all’osservatorio astronomico) nei pressi del numero civico 3. Il movimento franoso si è verificato a monte investendo l’intera carreggiata con terra e piante .Anche in questo caso  i tecnici del Comune hanno compiuto un sopralluogo e  la strada è stata chiusa al transito. E’ già stata attivata una ditta per rimuovere la frana e verificare se la  carreggiata sia stata danneggiata. Alcune famiglie sono rimaste isolate  ma un mezzo della protezione civile è posizionato a valle della frana pronto ad intervenire in caso di bisogno.
“Resta alta l’attenzione  dell’ufficio tecnico e del servizio di protezione civile – afferma il vice sindaco, Luca Menesini – che stanno monitorando  le zone collinari del territorio e soprattutto quelle con maggiori criticità. Ci attiveremo immediatamente per reperire i finanziamenti necessari a mettere in sicurezza le frane e ripristinare  le viabilità. Il tema della prevenzione del rischio idrogeologico è estremamente attuale e come   aministrazione comunale ci aspettiamo  stanziamenti da parte del governo centrale e regionale per poter prevenire questo tipo di eventi e non rincorrere le emergenze”.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi