Header ad
Header ad
Header ad

Assolo contro la “ ‘ndrangheta”

Prosa al Teatro San Girolamo di Lucca • Stagione 2012/2013

Assolo contro la “ ‘ndrangheta”

Di Enrico Bernard
Regia Virginia Barrett
Con Giovanni Scifoni
E la partecipazione di Melania Fiore
E con (in video) Franco Barbero, Marco Pelle, Maurizio Sinibaldi, Graziano Falzone

Sabato 2 marzo 2013 ore 21.00
Teatro San Girolamo

Un giovane cronista di provincia ingaggia una battaglia disperata contro le cosche ricercando l’origine storica, i risvolti psicologici e la portata sociale del fenomeno. Giungerà alla conclusione che la verità è sempre il risvolto di una finzione, e che in una società che venera il denaro il fenomeno mafioso è anche conseguenza di comportamenti collettivi. La vita privata del giovane cronista andrà in frantumi per le difficoltà insostenibili di un mestiere pericoloso e malpagato.
Nella vicenda entra infatti anche la figura della giovane moglie che non riesce a sostenere i disagi e i rischi cui la espone la “missione” di cui si sente investito il marito. Attraverso la figura della giovane donna il dramma viene a cucire l’aspetto “giornalistico” dell’inchiesta sul fenomeno storico e sulle origini culturali della ‘ndrangheta e le vicende umane di una coppia in crisi nella Calabria di oggi. Una regione in cui i retaggi secolari cominciano ad essere scalfiti da atti di coraggio individuale che si allargano sempre più a movimenti di persone che hanno il coraggio di alzare la testa.
Nel panorama non ricchissimo di opere teatrali dedicate al tema della mafia in generale e della ‘ndrangheta in particolare, questo testo vuole rappresentare la situazione di quei cronisti di provincia, mal e sottopagati, che fanno coraggiosamente il loro mestiere di ricercatori della verità e di denuncia contro i soprusi, e che spesso entrano purtroppo nelle cronache solo per le minacce e i fatti di sangue di cui sono vittime.

Enrico Bernard

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi