Header ad
Header ad
Header ad

Rassegna Teatro per Ragazzi allo Scompiglio

L’Associazione Culturale Dello Scompiglio presenta il programma di gennaio – aprile della Rassegna Teatro Ragazzi

domenica 27 gennaio
ore 15.00 e ore 17.00

Associazione Talia
IL FOLLETTO E MARGHERITA
ideazione e regia: Maria Lucia Carones ; con: Marco Conti, Marzia Di Giulio, Tiziana Di Nunno, Eva Genova, Silvia Giorgi; scene: Valentina Dellavia; costumi: Carla Marchini; musiche Silvia Giorgi; luci: Demian Battisti

Il duro lavoro in una fattoria col passare del tempo, ha portato i due contadini Bob e Bettina ad escludere dalla loro vita ogni cosa che non sia finalizzato all’efficienza e alla produttività nel lavoro. E così anche un folletto della casa che animava e colorava le loro giornate è stato messo da parte fino al punto da negare la sua esistenza. Finché arriva inattesa la nipotina, Margherita. La sua venuta diventerà per i due scorbutici contadini il tramite, dapprima osteggiato e poi accettato, alla riconciliazione con il simpatico folletto e con la vita. Il coraggio di Margherita e la sua innocenza, complice l’aiuto del folletto riporteranno alla fattoria quella poesia inconsapevolmente allontanata.

domenica 10 febbraio
ore 15.00 e ore 17.00

Teatro Distinto
LA PECORA NERA
drammaturgia e regia: Laura Marchegiani, Daniel Gol,; Alessandro Nosotti; con: Daniel Gol e Alessandro Nosotti

Ecco una pecora nera. E’ arrabbiata? A chi assomiglia? Con chi gioca? Se ne sta sola perché è dispettosa. Anzi, forse è dispettosa perché gli altri la guardano male… Il gregge e la sua uguaglianza ordinata è raccontato attraverso immagini leggere e giocose; il numero è la sua forza, il bianco il colore che la racconta. Forse un bianco un po’ troppo netto, destinato, prima o poi, ad incontrare il colore… La pecora nera è avvolta nel suo mondo, fatto di giochi scoordinati e fantasiosi, di compagni di viaggio diversi; abita il suo prato in bilico tra la ricerca di uno spazio nella normalità e la voglia coraggiosa di non lasciarsi cambiare, di sperimentare l a sua diversità. C’è un mondo emotivo ricco e interessante nei suoi giochi solitari. Immagini, tracce, momenti ironici, che si rivelano gradualmente su un prato verde, accompagnati da due attori bizzarri che raccontano, nel modo stesso che hanno di esistere, la loro fiera diversità.


domenica 24 febbraio
ore 15.00 e ore 17.00

La città del Teatro – Sipario Toscana
GIOCO!
Liberamente ispirato al racconto “La palla e la bambola” che non è ancora stato scritto di Fabrizio Cassanelli e Guido Castiglia

di Fabrizio Cassanelli e Guido Castiglia
regia: Fabrizio Cassanelli
con: Chiara Pistoia e Federico Raffaelli
voce narrante: Letizia Pardi
video: Valentina Grigò
musiche originali: Sergio Taglioni
luci: Maurizio Coroni

Chiara gioca. Gioca col suo corpo, con lo spazio, con la musica, con le parole e… con un mondo rotondo, un mondo senza spigoli, un mondo fatto di sogni, serenità e qualche paura. Chiara s’innamora della palla. Palle grandi, piccole, colorate. Chiara gioca con gli occhi di una bambola; gioca ad essere una bambola. Bambola e palla, leggerezza e poeticità, sono gli elementi di questo “gioco”, in cui riconoscersi,
sorridere e meravigliarsi. Gioco! è uno spettacolo che stimola la fantasia in un inarrestabile susseguirsi di immagini. La palla e la bambola, gli emblemi universali del gioco, sono il binomio fantastico di questa storia. Un binomio comune, conosciuto da ogni bambino. Molti linguaggi (danza, parola, immagine, musica) entrano in questa creazione che si alimenta della capacità dell’infanzia di fare ipotesi e produrre visioni. Tenuto insieme da una trama leggera, a tratti comica, Gioco! si propone come una struttura dinamica che permette un’azione costruttiva ed inventiva in cui il bambino riacquista il ruolo di protagonista assoluto ed è invitato a giocare per imparare a vedere le cose del mondo, non solo così come sono, ma anche per come potrebbero essere.
Tecnica utilizzata Teatro d’attore, danza e video.


domenica 3 marzo
ore 15.00 e ore 17.00

Compagnia T.P.O.
IL GIARDINO DIPINTO
ccc [children cheering carpet]
in coproduzione con Teatro Metastasio Stabile della Toscana / Lyric Theater Hammersmith
regia: Francesco Gandi, Davide Venturini

In questo spazio arabeggiante il pittore Rebwar Said invita il pubblico ad entrare in un giardino attraverso quattro porte, ognuna delle quali conduce in una zona dedicata ad un colore ed un elemento diverso. Il giardino giallo (di terra), il giardino blu (d’acqua), il giardino verde (di foglie), il giardino rosso (dell’amore). L’azione teatrale termina nel “giardino dei giochi d’acqua”. In questo viaggio i bambini esplorano i colori, la materia, l’uso delle forme e dello spazio, la bellezza della natura. Sulla scena due danzatrici creano delle coreografie all’interno dei diversi paesaggi, ognuno dei quali contiene un ambiente di gioco animato che il pittore propone ai bambini. In questo scenario il pubblico è invitato ad interagire e vivere in modo leggero ed istantaneo un’esperienza teatrale basata su di un rapporto “tattile” con le immagini e i suoni. I giardini propongono un’esperienza estetica e sensoriale, laddove i giochi correlati al tappeto sensibile rappresentano metafore delle relazioni tra bambini, approfondiscono il rapporto tra sé e gli altri, aiutano a sviluppare l’approccio primario al teatro,
al movimento ed al contatto ludico con le arti.


domenica 24 marzo
ore 15.00 e ore 17.00

Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus
ACQUARIUM
di Lucio Diana, Roberto Tarasco, Adriana Zamboni
regia: Roberto Tarasco
con: Giorgia Goldini, Rossana Peraccio, Gabriele Capilli

AQUARIUM è un’immersione nell’affascinante mondo sottomarino. Evocato dal suono di una conchiglia e dai giochi di tre ragazzi, lo spettacolo si snoda attraverso una serie di passaggi e microstorie di animali che popolano i fondali, evidenziandone comportamenti e caratteristiche dalla stupefacente morfologia. Un viaggio sulle orme di Verne con l’aiuto di tubi e guanti di gomma, mollette, ciotole, imbuti
e spazzoloni, scoperti nello sgabuzzino e riciclati per passare l’ennesimo pomeriggio di noia cittadina. AQUARIUM è una piccola enciclopedia del mare che spazia con fantasia dalle alghe ai crostacei, dai pesci comuni ai cefalopodi, dalle creature degli abissi ai feroci squali, per finire con la balena bianca: il mammifero più grande, tracciando così un fantastico percorso dell’evoluzione. Attraverso l’uso di oggetti semplici e comuni, del gesto e della musica gli attori conducono un gioco esplicito di immedesimazione e travestimento puntualizzato da brevi didascalie che contestualizzano scientificamente le varie specie.

ingresso
adulti: euro 7,00
bambini 3-12 anni e over 65: euro 5,00

è possibile prenotare telefonicamente o via mail

informazioni e prenotazioni:

biglietteria SPE
dal giovedì alla domenica ore 14.00-18.00
tel. 0583 971125
biglietteria@delloscompiglio.org

Associazione Culturale Dello Scompiglio
ufficio: dal lunedì al venerdì ore 09.00 – 17.00
tel. 0583 971475 – 3387884145
info.ac@delloscompiglio.org

SPE – Spazio Performatico ed Espositivo
via di Vorno, 67
55012 Vorno, Capannori (LU)
www.delloscompiglio.org

Cucina Dello Scompiglio
L’osteria, subito fuori le mura della Tenuta, è aperta a pranzo dalle ore 12.00 alle ore 14.30.
La domenica, nel caso di spettacoli pomeridiani, riapre dalle ore 17.30 per darvi la possibilità
di fare uno spuntino, prendere l’aperitivo o cenare nei suoi spazi interni ed esterni.
Informazioni e prenotazioni: 0583/971473 – 338 6118730

Sono previste riduzioni del 10% sul menu alla carte alla Cucina Dello Scompiglio
presentando il biglietto degli spettacoli.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi