Header ad
Header ad
Header ad

Da Porta Elisa alla stazione…

Da Porta Elisa alla stazione, attraversando il centro storico: un percorso senza barriere….

Approvato dalla Giunta Tambellini il progetto  realizzato grazie alla Fondazione Banca del Monte di Lucca

Da Porta Elisa alla stazione attraversando il centro storico: un percorso senza barriere. La Giunta Tambellini ha approvato il progetto definitivo dell’intervento di abbattimento delle barriere architettoniche che comprende anche un percorso tattile, realizzato con il Loges, costituito da particolari superfici caratterizzate da codici standard per i disabili visivi.

L’importo complessivo del progetto dal titolo “Lucca… diventare accessibile” ammonta a 410 mila euro: di questi, 370 mila sono messi a disposizione dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca; la restante parte, di 40 mila euro, proviene dai fondi di bilancio del Comune.

“E’ volontà dell’Amministrazione migliorare l’accessibilità del centro storico della città di Lucca – dichiara l’assessore Francesca Pierotti – Il progetto si muove proprio in questa direzione perché, attraverso la realizzazione del percorso, si facilita la fruizione degli spazi pubblici da parte delle persone diversamente abili”.

“Da anni l’attenzione verso le persone con disabilità e l’accessibilità di tutti alla città e ai servizi, è una tematica verso cui la Fondazione BML è particolarmente sensibile e cui sta dedicando attenzione attraverso il sostegno e la promozione di diversi progetti – spiega il presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca Alberto Del Carlo -. È proprio in quest’ottica che è entrata a far parte del Consorzio Europeo per la tutela dei diritti dei disabili e promosso la costituzione della Lega Europea per le città storiche accessibili. A livello internazionale è maturata l’idea di creare un percorso accessibile nei centri storici simili a Lucca: per questo la Fondazione ha sviluppato un itinerario condiviso anche con le principali associazioni che operano nel settore della disabilità e che il Comune ha pienamente condiviso.”

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi