Header ad
Header ad
Header ad

“Their sound is gone out into all lands” – Concerto di Natale a Palazzo Ducale

Sabato 15 dicembre alle ore 21.00 si svolgerà, nella Sala Ademollo di Palazzo Ducale a Lucca, il concerto Their sound is gone out into all lands – Natale barocco tra Lucca e l’Europa, con la partecipazione del Semperconsort, noto ensemble fiorentino di musica antica. L’evento, patrocinato dalla Provincia e dal Comune di Lucca, si pone in continuità con i concerti che dal 2009 in poi sono stati offerti alla nostra città dall’associazione culturale Nuove Tendenze, che ha orientato l’attenzione verso la riscoperta e la valorizzazione dei grandi compositori lucchesi del Seicento e del Settecento. In programma musiche dei lucchesi Giovanni Lorenzo Gregori, Francesco Barsanti e Francesco Geminiani, e poi di Georg Friedrich Haendel, Arcangelo Corelli e Alessandro Scarlatti. La scelta di questi nomi per il concerto del 15 dicembre è dettata anche dal fatto che tra tutti questi compositori ci furono numerosi scambi e contatti, rapporti di amicizia e di discepolato intessuti tra l’Italia e l’Europa. Francesco Geminiani era stato sicuramente allievo del grande Arcangelo Corelli, vero nume tutelare dei compositori successivi, e assai probabilmente di Alessandro Scarlatti; inoltre fu concittadino, maestro, amico e compagno all’estero, in Inghilterra, di Francesco Barsanti; si racconta poi che quando gli fu richiesto, in qualità di maggiore virtuoso di violino dei suoi tempi, di suonare per il re Giorgio I, egli volle in tutti i modi essere accompagnato dal grande Georg Friedrich Haendel al clavicembalo. Haendel, durante il suo soggiorno italiano (1706-1709), conobbe e frequentò sia Scarlatti sia Corelli; con quest’ultimo in veste di primo violino, diresse il suo oratorio Il Trionfo del Tempo e del Disinganno a Roma nel 1707. Nel programma del concerto non possono mancare alcuni brani di argomento natalizio: la Cantata pastorale per la nascita di Nostro Signore di Alessandro Scarlatti, composta nel 1695 e il cui libretto fu elaborato dal cardinale Pietro Ottoboni; due arie dal Messiah di Haendel, il celeberrimo oratorio che fu eseguito per la prima volta nel 1742 a Dublino; e ancora il mottetto Haec est Regina Virginum, composto da Haendel nel 1707, quindi durante il suo periodo di permanenza in Italia: si tratta di una toccante invocazione alla Madonna.

Il Semperconsort è costituito dalla soprano fiorentina Giulia Peri, che canta come solista in contesti di grande rilievo internazionale ed è già ben conosciuta a Lucca, e da un ensemble strumentale di altissimo livello (con membri del Maggio Musicale Fiorentino) formato, per l’occasione, da Luigi Cozzolino e Anna Noferini (violini), Sebastiano Severi (violoncello) e Umberto Cerini (spinetta traversa).

Il concerto prevede l’ingresso a offerta libera fino a esaurimento posti.  Info: Associazione culturale Nuove Tendenze, www.nuovetendenze.org, cell. 338 6995438; email: posta@nuovetendenze.org.

 

SEMPERCONSORT

 Il SEMPERCONSORT è stato fondato da Luigi Cozzolino a Firenze nel 1999 principalmente per riproporre in tempi attuali il  repertorio da camera dei secoli XVI, XVII e XVIII. Un gran numero di compositori di questo periodo storico scrissero infatti raccolte di musiche da chiesa, da camera e da ballo, che celano spesso veri e propri capolavori.

Il SEMPERCONSORT intende riscoprire e rivelare questo repertorio incredibilmente vasto privilegiando la riproposizione di autori italiani. L’organico di base è composto da quattro elementi, 2 violini, violoncello o viola da gamba e clavicembalo, ai quali possono aggiungersi altri strumentisti ad arco, strumenti a fiato (cornetto, flauto dritto o traverso, oboe, fagotto, trombone) e/o i componenti di una ricca sezione di basso continuo (organo, tiorba o arciliuto, chitarra barocca, violone).

Il materiale musicale utilizzato proviene principalmente da collezioni bibliografiche italiane e estere e sono utilizzati  strumenti storici o copie di strumenti dell’epoca. Le esecuzioni si basano sullo studio dei testi antichi e sul costante aggiornamento e contatto con musicisti e musicologi esperti della materia.

Il SEMPERCONSORT si è esibito in diverse regioni italiane proponendo spesso prime esecuzioni di brani in tempi moderni e programmi tematici, come una serie di concerti con autori toscani e bolognesi del ‘600, e il concerto-performance “Il Trionfo di Bacco”.

I componenti del SEMPERCONSORT possiedono una lunga esperienza nel campo della Musica Antica collaborando con i gruppi più noti del settore fra i quali citiamo Il Giardino Armonico, L’Europa Galante, I Barocchisti, L’Accademia Bizantina, Ensemble Zefiro, Homme Armè, Ensemble Jannequin, Complesso Barocco, Concerto Italiano, e inoltre suonano nelle più importanti orchestre sinfoniche italiane fra cui quella del Maggio Musicale Fiorentino e La Scala di Milano.

Il SEMPERCONSORT ha inoltre al suo attivo incisioni per la Naxos e per la Brilliant, dedicate a Giovan Battista Vitali e suo figlio Tommaso Antonio, che hanno riscosso notevole successo di pubblico e di critica internazionale.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi