Header ad
Header ad
Header ad

VINCENZO BALSAMO “Riscrivere la Natura”

Lu.c.c.a. Lucca Center of Contemporary Art presenta la mostra:

VINCENZO BALSAMO “Riscrivere la Natura”

Dal 25 novembre 2012 al 3 febbraio 2013

“Mi piace partire da un dato certo, reale o ideale per poi procedere con ciò che definisco la smaterializzazione della visione. La suggestione iniziale rimane, ma otticamente è difficile ritrovarla”. Quella di Vincenzo Balsamo è un’arte che non mira a intrappolare le forme, bensì a scomporle per farle rivivere, per lasciarle respirare, per permettere loro di muoversi e aprirsi alle energie dell’universo. L’artista si sottrae alla rappresentazione dell’uomo e della natura, ma suggerisce, in modo talvolta ossessivo, percorsi segnici e cromatici che evocano tracce memoriali e ideali, che si riferiscono a qualcosa che ogni spettatore può ritrovare dentro di sé.

Balsamo rincorre l’essenza dell’oggetto che ha in mente o del paesaggio che ha di fronte attraverso una serie di segni e tracce che, realizzati in uno stato di lucida semi-ipnosi, prendono consistenza davanti ai suoi occhi. Proprio per questo metodo, tradizionale e modernissimo al tempo stesso, basato sulla preparazione maniacale dei fondi, sulla conoscenza approfondita delle tecniche pittoriche e sull’utilizzo consapevole delle cromie, la carta risulta essere un palinsesto ideale, una superficie che, pur facendosi violare, mantiene intatte le sue proprietà interagendo e respirando con gli elementi che strutturano il lavoro artistico. Questo supporto gli permette di esaltare le sue doti grafiche, di porre maggiore attenzione ai particolari, di ricorrere a utilizzi multipli della luce – alcune volte per armonizzare le forme, altre per evidenziarne il dinamismo e la forza propulsiva -, di avere un’esecuzione più veloce e di conseguenza ancora più istintiva. La carta diventa complice attiva del suo lavoro, la sua grana detta i tempi e i ritmi ai suoi segni.

Balsamo considera ogni lavoro artistico non come un prodotto, ma come una traduzione-riduzione della natura: la forma, nella sua frenesia di divenire, guizza sulla superficie, si frantuma in milioni di frammenti che, in un presente in divenire, si ricompongono casualmente attraverso la luce. Un mondo visivo nuovo, un’inedita storia narrata per immagini. Ricerca di verità attraverso la riscrittura della natura.

Orari e informazioni

Da Martedì a Domenica 10.00 – 19.00 (la biglietteria chiude un’ora prima) Lunedì chiuso. Chiuso il 25 e 26 dicembre, 1 gennaio.
Prenotazioni: tel.  0583 571712
Biglietti Mostra: Intero € 7,00 Ridotto € 5,00.

Indirizzo 

Lu.C.C.A – Lucca Center of Contemporary Art
via della Fratta, 36
55100 Lucca

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi