Header ad
Header ad
Header ad

Si rinnova l’appuntamento in memoria di Arrigo Benedetti

Presentazione della ristampa di “Paura all’Alba” : tavola rotonda con giornalisti di livello nazionale Venerdì 9 novembre si rinnova l’appuntamento in memoria di Arrigo Benedetti, celebre giornalista e scrittore lucchese nato a Lucca nel 1910. In occasione della ristampa del libro “Paura all’Alba” si terrà infatti presso l’Auditorium della Banca del Monte di Lucca la tavola rotonda dal titolo “Il giornalismo di Arrigo Benedetti. Il giornalismo d’oggi”. L’evento ha avuto il conferimento della Medaglia del Presidente della Repubblica ed è stato presentato questa mattina a Palazzo Orsetti dal sindaco di Lucca Alessandro Tambellini e da Alessandro Benedetti e Alberto Marchi, rispettivamente  presidente e vice presidente del Centro Europeo di Studi Arrigo Benedetti. “Si tratta i un appuntamento importante – ha dichiarato il primo cittadino – in memoria di un uomo che ha vissuto la sua professione seguendo i principi dell’etica e del rigore. L’evento segue di poche settimane l’incontro svoltosi a Reggio Emilia, a cui ho preso parte a testimonianza dell’alto valore del giornalista e scrittore lucchese”.  “Il giornalismo – ha spiegato il presidente del Centro Europeo di Studi Arrigo Benedetti, Alessandro Benedetti –  ha enormi responsabilità verso il Paese,  non può essere semplicemente considerato un mestiere come un altro. L’ informazione, essenziale per una moderna società,  gioca una parte importante nella sua crescita civile e culturale. Non ci sono scorciatoie per conquistare la fiducia dei lettori. Basta avere  la dignità e l’ onestà di operare nell’ assoluto rispetto, con l’ unico obbiettivo di mettere in grado chi legge di farsi una propria libera idea. In sintesi essere animatori di coscienze piuttosto che orientarle”. “La Fondazione Banca del Monte di Lucca ha sin dall’inizio sostenuto le iniziative di valorizzazione della figura di Benedetti, e continua con forza ad affiancare il Centro Studi dedicato al giornalista, che sta realizzando iniziative di grande spessore”, queste le parole dell’Avvocato Alberto Del Carlo, presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, che ricorda anche, nel 2010, la ristampa del “Diario di Campagna” di Benedetti, con Maria Pacini Fazzi Editore. La ristampa dell’opera di Benedetti, “Paura all’Alba” è nata grazie al lavoro del Centro Europeo di Studi Arrigo Benedetti: un’associazione mossa esclusivamente da riferimenti puramente ideali, senza individualismi, e che ha l’0ambizione di connotare la propria attività con la sostanza più che con l’apparenza. Il libro propone una riflessione sulle vicende drammatiche dell’ultima guerra e sul sogno di costruzione di un’Italia giusta e solidale. E’ un resoconto tra la cronaca e la narrativa, che descrive la vita e i personaggi che Benedetti incontrò quando fu rifugiato a Gazzano, un piccolo paese dell’Appennino tosco-emiliano. Il racconto, partendo dall’armistizio dell’8 settembre, descrive la sua carcerazione a Reggio Emilia insieme al padre dei fratelli Cervi, la sua liberazione grazie ad un bombardamento alleato del carcere e la cronaca di vita giornaliera di un paese in un tempo di guerra e dei militari alleati e nascosti. Termina con la descrizione dell’efferata strage nazista di Cervarolo dove furono uccisi ventidue civili.  Il convegno che si terrà il 9 novembre sarà un utile strumento di riflessione sul mondo dell’informazione di oggi e il tipo di giornalismo intrapreso da Arrigo Benedetti, operato nel solco di valori etici  e passione civile. La tavola rotonda prevede la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni locali e di giornalisti di fama nazionale.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi