Header ad
Header ad
Header ad

Le “Acustiche ispirazioni” di Marco Cattani domenica alla Fondazione BML

Quando lo spazio diventa ispirazione: musica e arte legate dal fascino dei luoghi

Le “Acustiche ispirazioni” di Marco Cattani domenica alla Fondazione BML

Il concerto del musicista e compositore lucchese chiude la mostra di Fanelli

  Ingresso libero

Quando lo spazio diventa ispirazione. L’arte è protagonista questa domenica (30 settembre) nell’auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca (piazza San Martino, 7) con il concerto dell’associazione Compagnia delle Arti “Acustiche ispirazioni” e con la mostra delle opere di Francesco Fanelli che chiude i battenti proprio al termine dell’evento.

Il concerto che ha inizio alle 18,30, è realizzato con il contributo dalla Fondazione BML e con il patrocinio del Comune di Lucca, ed è una tappa del progetto originale “Le città e la memoria”, ideato e scritto dal musicista lucchese Marco Cattani. Un evento che riprende il lavoro svolto dalla Compagnia delle Arti con la Festa Europea della Musica dal 2005 fino ad oggi e che trova nella mostra di Fanelli una cornice ideale, dal momento che entrambi gli artisti hanno trovato nello spazio e nei suoi significati motivo di ispirazione e poesia, l’uno musicale l’altro pittorica.

Con questo concerto infatti, ispirato al libro di Italo Calvino “Le città invisibili”, Cattani esplora il tema della memoria attraverso un viaggio jazz nella narrazione musicale, incontrando città immaginarie come Zobeide e Leonia, svelando memorie di qualcosa e di qualcuno. Questo percorso non attraversa solo i paesaggi onirici di Calvino, ma vuole rendere omaggio alle tante memorie indispensabili a creare il nostro presente e il nostro futuro.

Sul palco, insieme allo stesso Cattani alla chitarra, ci saranno Roberto Martinelli al sax, Stefano Rapezzi a chitarra e voce, Mirco Capecchi al contrabbasso, Michele Vannucci alla marimba e vibrafono, Daniele Paoletti alla batteria, mentre l’attrice Ilaria Distante leggerà brani di Calvino e di autori vari della letteratura italiana. Un progetto importante che nasce da lontano e che oggi alla parte musicale – impreziosita nella realizzazione del cd dalla partecipazione del clarinettista Gabriele Mirabassi – unisce anche quella letteraria.

Il concerto sarà anche l’occasione, per chi non l’avesse ancora fatto, di visitare “Trasparenze solari”, la personale dedicata a Francesco Fanelli (1869-1924), nelle sale espositive della Fondazione BML, attigue all’auditorium. La struggente magia del paesaggio lacustre e i colori suggestivi della costa tirrenica sono i protagonisti di questa mostra, curata da Giovanna e Filippo Bacci di Capaci, che chiude proprio domenica sera, al termine del concerto. Per informazioni: www.fondazionebmluccaeventi.itinfo@fondazionebmluccaeventi.it.

 

MARCO CATTANI 

Ha collaborato con Paolo Fresu e il percussionista Naco alla realizzazione del cd Naufragi in veste di chitarrista, arrangiatore e produttore. Nel 2001 realizza il cd di musica e poesie Sorvoli e nel 2002 scrive le musiche per la performance d’arte contemporanea L’albero wak-wak, commissionata da Artedove. Nel 2004 produce come arrangiatore e chitarrista lo spettacolo L’albero dell’emigrazione – Trenta giorni di nave a vapore , per la Provincia di Lucca e la Fondazione Paolo Cresci, con la partecipazione di Petra Magoni.

Nel 2005 produce come arrangiatore e chitarrista lo spettacolo Il Canto del Mondo in collaborazione con lo scrittore Maurizio Maggiani, con la partecipazione di Karima Ammar. Nel 2006 realizza il cd di musiche originali Ulula che hanno spento la luna. Dal 2008 produce e arrangia spettacoli per la Festa Europea della Musica a Lucca, di cui è il promotore sin dal 2005, con Cosa c’è intorno a Puccini e Nino Rota e la Luna.

Nel 2007 suona con Kenny Wheeler  eseguendo un brano del musicista canadese in prima assoluta al Teatro dei Differenti di Barga (LU). Nel 2009 si dedica alla composizione del cd Le città e la memoria, ispirato al libro di Italo Calvino Le città invisibili e che vede la partecipazione di Gabriele Mirabassi, con cui  apre l’edizione 2011 del Festival Barga jazz .

Nel 2010 è finalista del Concorso internazionale di composizione e arrangiamento Barga Jazz Festival con il brano “ Al di là del molo”.

Nel 2011 partecipa alla realizzazione del progetto discografico Charles & Mary con l’ ensemble Bruno Tommaso jazz workshop, con musiche scritte e dirette da Bruno Tommaso, edito da Onyx Jazz Club.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi