Header ad
Header ad
Header ad

Accorpamento province: il dibattito in Consiglio Comunale

LUCCA – Il Presidente del Consiglio Matteo Garzella sentita la  conferenza dei Capigruppo, vista la delicatezza della questione relativa al riordino delle province e ritenendo che l’assemblea comunale è la massima espressione della rappresentatività del Comune, ha riconosciuto l’opportunità di procedere ad una discussione sulla materia che preveda un ampio coinvolgimento dell’intera società civile lucchese.

In particolare verranno effettuati due consigli comunali, uno il 28  agosto (ore 15 – 20) e uno il 30 di agosto (serale). Il primo di carattere esclusivamente consultivo, che sarà svolto attraverso la  modalità della seduta aperta (tipologia prevista dal Regolamento del Consiglio Comunale), prevede il pieno coinvolgimento della società civile intendendo con essa i rappresentanti delle Istituzioni, delle categorie economiche e sindacali e di tutti gli Enti presenti in provincia oltre che dei cittadini che vorranno intervenire.

Il secondo consiglio convocato in seduta ordinaria sarà invece riservato al dibattito tra i Consiglieri comunali e Amministrazione alla luce delle sollecitazioni che saranno emerse nella riunione precedente.

Per quanto riguarda la prima adunanza la Presidenza del Consiglio provvederà ad invitare i soggetti interessati. In base alle adesioni raccolte stilerà una lista di interventi istituzionali. I cittadini che invece vorranno intervenire nella seduta dovranno trasmettere entro le ore 12 di lunedì 27 agosto all’indirizzo di posta elettronica presidente.consiglio@comune.lucca.it  una sintesi dell’intervento che intenderanno presentare unitamente al proprio Nome e Cognome insieme ad un recapito telefonico ed un indirizzo e-mail.

Successivamente, prima del Consiglio, un gruppo di lavoro composto da un Consigliere di Maggioranza, Francesco Battistini e da uno di opposizione, Marco Martinelli, unitamente al Presidente del Consiglio raccoglierà gli interventi, ne valuterà il contenuto e in base al tempo residuale risultante dagli interventi delle Istituzioni, e al tempo complessivo della durata del Consiglio, stabilirà quanti dei richiedenti tra i cittadini prenderanno la parola.

Fonte Comune di Lucca

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi