Header ad
Header ad
Header ad

LA BOHEME

LA BOHEME (1894 – 1896)

Gran Teatro Giacomo Puccini – Torre del Lago (Lucca)
DATE:  Giovedì 9 agosto, Domenica 19 Agosto, Venerdì 24 agosto – 2012

inizio rappresentazioni 21.15
MUSICA : Giacomo Puccini

LIBRETTISTI: Giuseppe Giacosa, Luigi Illica

L’opera  ebbe la sua prima a Torino al Teatro Regio il 1 Febbraio 1896, sotto la direzione del Maestro Arturo Toscanini.

CAST:

Mimi

Maria Agresta

Musetta

Alida Berti

Rodolfo

Stefano Secco

Giorgio Berrugi (24 agosto)

Marcello

Gabriele Viviani

Schaunard

Domenico Colaianni

Colline

Carlo Striuli

Benoit / Alcindoro

Angelo Nardinocchi

Parpignol

Maestro Concertatore e Direttore

Daniel Oren

Regia
Maurizio Di Mattia

Scene
Maurizio Varamo

Costumi
Anna Biagiotti

Disegno luci

Valerio Alfieri

Orchestra e Coro del Festival Puccini

Coro delle voci bianche del Festival Puccini

Il cast può subire modifiche

SINOPSI: Un poeta, Rodolfo, e il suo amico, Marcello un pittore, muoiono di fame, conducendo una vita bohemienne nell’inverno parigino del 1830. cercano di scaldare la loro stanza bruciando parti dei manoscritti di Rodolofo, quando giungono due amici, Colline e Schaunard, portando provviste e un po’ di soldi. I  quattro decidono di andare nella taverna locale per festeggiare la Vigilia di Natale. Rodolfo li seguirà un attimo dopo, poiché stava lavorando ad un articolo che doveva completare. È da solo quando sente bussare alla porta. È una bellissima e giovane vicina, Mimì, che chiede luce per la sua candela. Rodolfo gliela accende, ma si spegne di nuovo. Lui le sfiora la mano e sentendola molto fredda gliela prende tra le sue per scaldarla, raccontandole dei suoi sogni di poeta. Anche lei racconta qualcosa di sé, e i due si innamorano. Escono per raggiungere gli amici di Rodolfo al cafè, dove trascorrono una splendida serata alle spese (inaspettate) di un vecchio ammiratore di Musetta, amata da Marcello.

Qualche settimana dopo, Mimì racconta a Marcello che l’insana gelosia di Rodolfo li sta allontanando. Rodolfo appare inaspettatamente e Mimì si nasconde dietro un albero. Rodolfo racconta a Marcello che Mimì è malata, e che dovrebbe stare con qualcuno che possa prendersi cura di lei. Ma Mimì non riesce a frenare la tosse e Rodolfo la scopre dietro l’albero. Gli amanti si conciliano, e se ne vanno abbracciati. Nell’atto finale, Rodolfo e Marcello sono nella loro soffitta con i loro due amici. Musetta arriva con la notizia che Mimì è fuori dalla porta, troppo debole per salire le ultime scale che la portano alla sua stanza. Rodolfo la porta dentro e la adagia sul letto. Musetta cede i suoi orecchini, Colline il suo cappotto per comprare le medicine per la morente Mimì. Soli per qualche tempo i due innamorati ricordano e parlano del loro  amore . Gli altri tornano ma è troppo tardi: Mimì è quasi morta mentre Rodolfo riversa il suo dolore sul suo corpo.

Info Biglietti:

http://www.puccinifestival.it/website/ita/livello1.asp?area=3&ID1=9

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi