Header ad
Header ad
Header ad

Le linee guida dell’Amministrazione Comunale di Lucca

Sobrietà, credibilità e partecipazione: le linee guida dell’Amministrazione Comunale di Lucca.

Il comportamento dell’amministrazione comunale dovrà essere di esempio per tutti i cittadini.

Nuovo stile di governo improntato alla sobrietà, credibilità e partecipazione. Questo l’indirizzo che l’Amministrazione Tambellini intende dare al mandato 2012-2017 e che sarà presentato oggi (martedì 26 giugno) in sede di consiglio comunale. “Il coinvolgimento della cittadinanza nella definizione dei progetti, nei momenti di scelta e di decisione sarà un elemento fondante dell’attività amministrativa del Comune di Lucca – sostiene il Sindaco – La partecipazione alle scelte dovrà essere sollecitata “prima” che le decisioni definitive siano state prese”. Per questo motivo saranno incentivati diversi strumenti: referendum comunali, bilancio partecipativo, organismi territoriali in sostituzione delle circoscrizioni, consigli comunali visibili in streaming e pubblicazione in tempo reale di tutte le mozioni discusse al loro interno, infine internet che sarà utilizzato per rendere fruibili ai cittadini le informazioni sulle attività dell’amministrazione. Anche la pianificazione urbanistica della città dovrà essere basata sulla partecipazione. “In questo modo – dichiara il Sindaco Alessandro Tambellini – sarà possibile contrastare gli interessi di parte, i campanilismi, i personalismi, gli immobilismi interessati, i poteri democraticamente o istituzionalmente legittimati”

VALORIZZAZIONE DELLA CITTA’ – Un altro punto fondamentale delle linee programmatiche è il rispetto e la valorizzazione della città. L’amministrazione si impegna per tanto a tutelare negozi storici e l’artigianato, anche incentivando la formazione dei giovani ai mestieri, promuovere una politica di sviluppo durevole delle diverse realtà produttive operanti sul territorio. Sarà verificata la possibilità di dar vita ad una “via dell’artigianato” all’interno delle Mura così come saranno valorizzati i prodotti e i produttori del territorio anche con la creazione di una “Cittadella del Gusto”. L’amministrazione intende sostenere i centro commerciali naturali con opportuni provvedimenti regolatori e conservare la caratteristica del centro storico come centro residenziale, commerciale, artigianale oltre che come luogo di servizi e di attività direzionali e professionali. Il recupero del Mercato del Carmine, attraverso scelte condivise e trasparenti che ne rilancino il ruolo di mercato agroalimentare e che ne sviluppino tutte altre potenzialità, rientra nelle priorità. Si vuole inoltre mantenere attivo il mercato ortofrutticolo all’ingrosso cercando soluzioni che consentano una nuova ubicazione.

“Per Lucca, soprattutto in un momento di forte crisi interna al Paese – sostiene il Sindaco Alessandro Tambellini – sarà fondamentale aprirsi al mondo, guardare al futuro e investire sulle nuove tecnologie e su una manifattura ad alto valore aggiunto”. A tale scopo è fondamentale generare una progettazione che intercetti fondi europei ed incentivare il dialogo a livello territoriale con i Comuni della Piana, con Regione e Provincia, con la Camera di Commercio, associazioni ci categoria e organizzazioni sindacali. Sarà necessario investire su banda larga, cablaggio e ricerca; collaborare con quanti sono impegnati nella formazione per accostare i giovani all’impresa e reinserirvi chi, non più giovane, ha perso il lavoro dopo anni di attività. Prioritario poi innovare profondamente gli strumenti dedicati al turismo sapendosi integrare con le aree territorialmente vicine. “L’amministrazione si impegnerà anche nella ricostruzione di una realtà locale del credito a sostegno delle famiglie, delle imprese, delle istituzioni che operano sul territorio. Saranno ricercati inoltre accordi con gli istituti di credito per l’anticipazione dei pagamenti ai fornitori”.

PIANO STRUTTURALE – L’amministrazione avvierà la procedura per un nuovo Piano Strutturale basato sulla coerenza, la partecipazione e lo sviluppo. Particolare attenzione sarà rivolta all’abbattimento delle barriere architettoniche, ai bisogni dei bambini, alla creazione di percorsi pedonali e ciclabili protetti, alla sicurezza stradale. E’ necessario creare spazi pubblici come luoghi di aggregazione sociale, introdurre delle zone di rispetto e progettare una nuova viabilità. Dovrà essere definito un patto per il rilancio del settore edile che abbia come obiettivo il recupero e la riqualificazione urbana. Da definire inoltre le destinazioni di aree ad elevata valenza urbanistica tra le quali l’Ospedale Campo di Marte, l’ex ospedale psichiatrico di Maggiano, l’ex preventorio di Ariano, l’area Lenze, lo scalo Merci, l’area di Pulia.

Per la mobilità, sia urbana che extra urbana, l’amministrazione intende perseguire come obiettivo quello di alleggerire la città dal traffico pesante e i flussi di attraversamento dell’area urbana da e verso la Garfagnana. Necessari anche parcheggi scambiatori per diminuire il traffico privato.

POLITICHE AMBIENTALI – Riguardo alle politiche ambientali, sarà intrapreso il percorso che porterà nel lungo termine all’obiettivo “Rifiuti Zero” e all’introduzione di una tariffa puntuale proporzionale alla quantità di rifiuti indifferenziati prodotti. GEAL SpA sarà chiamata ad applicare il protocollo sottoscritto da Autorità d’ambito e con il Comune di Lucca dal quale scaturiscono immediatamente opportunità di estensione della rete fognaria. In merito al risparmio energetico sarà redatto un piano pluriennale per la sostituzione all’interno degli edifici comunali, per la sostituzione di impianti ad alto consumo con strutture a minor dispendio energetico. Sul piano privato saranno semplificate le procedure per l’installazione di pannelli solari e di impianti di produzione del calore da fonti alternative. Il Comune si doterà di un piano per la produzione di energia da fonti rinnovabili inserito nel Piano Strutturale.

CATEGORIE DEBOLI – L’Amministrazione si impegnerà nella tutela e nella difesa delle categorie di cittadini e cittadine più deboli, adottando provvedimenti contro manifestazioni lesive della dignità della persona e contro la violenza in genere. Per i giovani sarà realizzato un punto di incontro, una sorta di “casa della cultura” e sarà ripristinato il “consiglio dei ragazzi” con modalità di partecipazione nuove.

SCUOLA – Sarà realizzato un piano per l’edilizia scolastica da attuare su due linee temporali parallele: una più rapida che consenta di superare le problematiche relative alla manutenzione ordinaria e una di medio-lungo termine che consenta di realizzare anche la manutenzione straordinaria. Sarà elaborato un nuovo “Patto per la scuola” che coinvolga tutti gli istituti scolastici e il Comune; sarà avviato inoltre un “Tavolo permanente sull’educazione” formato da alunni, genitori, docenti personale ATA e rappresentanti dell’Amministrazione, con il compito di agevolare la comunicazione e il confronto, di individuare le priorità educative generali.

Dovrà essere valutato il percorso per l’istituzione di una fondazione unica per la cultura, che avvalendosi dell’opera di comitati scientifici, definisca criteri rigorosi di destinazione dei finanziamenti. Il Teatro del Giglio dovrà essere trasformato da Azienda speciale a Fondazione che avrà il compito di riprendere la capacità di produrre, costruire, investire sui giovani, progettare per tempi più lunghi e per un bacino più vasto. Una nuova politica culturale per Lucca sta anche nella valorizzazione del Teatro Nieri di Ponte a Moriano.

Per quanto riguarda lo sport sarà avviato un piano per la messa a norma e miglioramento degli impianti sportivi esistenti. “Anche i molti spazi naturali che il nostro territorio offre meritano di essere promossi e valorizzati anche in chiave sportiva – sostiene il Sindaco – ad esempio le Mura urbane e gli spalti adiacenti, l’acquedotto del Nottolini, il lungo fiume ei il Foro Boario, i percorsi collinari all’interno di arre naturali protette, la sessa città. Sarà inoltre costituito un osservatorio Sportivo Territoriale”.

SALUTE – L’amministrazione comunale effettuerà un monitoraggio sistematico del benessere della popolazione in modo da poter ri-orientare le politiche comunali in base ad una scale di proprietà di intervento costantemente aggiornata. Dovrà essere attivato un Patto per la Salute con la cittadinanza al fine di ottenere un pieno apporto ai lavori in tutte le sedi deputate a definire obiettivi di salute condivisi e programmare in maniera omogenea e unitaria le attività sanitarie territoriali e socio-sanitarie integrate. Sarà potenziata l’assistenza domiciliare integrata, la continuità assistenziale con l’ospedale di comunità e l’hospice, ma anche le Rsa per anziani e le Rsd per dsabili, la Fondazione del “Dopo di noi” e i presidi ambulatoriali territoriali”.
“Impegno dell’amministrazione – dichiara il Sindaco Alessandro Tambellini – sarà fare di Lucca una città amica della famiglia favorendo e potenziando l’assistenza domiciliare integrata, il servizio mensa e lavanderia a domicilio, il telesoccorso, i centri di aggregazione, i centri diurni per persone parzialmente o totalmente non autosufficienti, le case appartamento per singoli, coppie o per gruppi di anziani autosufficienti”.

POLITICHE ABITATIVE – Dovrà essere fornita una risposta al bisogno abitativo con una più stretta collaborazione con la Fondazione Casa, strumento snello e funzionale nel dare risposte all’attuale domanda nella nostra città. Per quanto concerne i servizi a domanda individuale (asili nido, mense scolastiche, trasporti) dovranno essere ridefiniti criteri e priorità di accesso, oltre che le fasce di contribuzione ai costi, attraverso un confronto vero sia con i genitori che con gli insegnanti in modo da andare incontro alle utenze più bisognose.

IMMIGRAZIONE – L’amministrazione comunale costituirà una struttura che dia ai cittadini immigrati le informazioni utili per poter organizzare al meglio la loro vita sul nostro territorio. Saranno create occasioni di incontro e di valorizzazione delle identità culturali cha la nostra città ospita attraverso manifestazioni musicali, teatrali, cinematografiche, culinarie e di festa.

UN COMUNE CHE SIA DI ESEMPIO – Il comportamento dell’amministrazione comunale dovrà essere di esempio per tutti i cittadini. Per questo sarà perseguito l’obiettivo di pagare i fornitori del Comune nei sessanta giorni e il Comune chiederà ai suoi fornitori e consulenti la sottoscrizione dell’impegno al rispetto della legge 188 contro le dimissioni in bianco; la “manutenzione ordinaria” sarà assunta come priorità, dovrà essere realizzato un unico luogo sia fisico che virtuale, attraverso un portale web dedicato, al quale i cittadini possano rivolgersi e vedere soddisfatte in tempi certi le richieste. Sarà condotto con massimo rigore un controllo della situazione economica e finanziaria: controllo di gestione, bilancio economico, verifica e gestione corretta dei residui attivi e passivi, corretta erogazione dei contributi a imprese e cittadini; sarà istituito un coordinamento con l’Agenzia del Territorio e l’Agenzia delle Entrate per contrastare l’evasione dei tributi, che impegni il Comune a investire le somme recuperate nei servizi alle fasce deboli; il bilancio preventivo dovrà essere predisposto all’inizio di ciascun esercizio, per favorire una obiettiva programmazione delle attività oltre che la necessaria preventiva autorizzazione dei flussi di entrata e di spesa. Fatta eccezione per le società che gestiscono i principali servizi (acqua, rifiuti, gas, trasporti), occorrerà ricondurre a una sobria gestione “in house”, direttamente affidata alla struttura comunale, quei servizi pubblici che hanno senz’altro una rilevanza economica, ma la cui prestazione, per loro intrinseca caratteristica, non richiede alcun particolare management di impresa.

Il Comune, infine, vuole essere di esempio anche nei comportamenti verso gli animali che vivono nella nostra città attraverso una miglioramento delle condizioni del canile municipale e una maggiore collaborazione con le associazioni animaliste al fine di evitare comportamenti scorretti e irrispettosi nei confronti degli animali.

Fonte COMUNE DI LUCCA

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi