Header ad
Header ad
Header ad

Entro la fine del 2012 pronto il nido ecologico di Lammari

CAPANNORI – Termineranno entro la fine dell’anno i lavori di realizzazione del nuovo asilo nido di Lammari, un edifico “verde” interamente costruito secondo i criteri della bioarchitettura grazie a un investimento complessivo di circa 1 milione e 300 mila euro, di cui 800 mila a carico della Regione Toscana e 400 mila euro del Comune. Potrà ospitare circa 35 bambini.

In questa fase di avanzamento dell’opera si stanno collocando le pareti in legno che compongono la struttura portante dell’edificio e che delimitano le aule a disposizione dei piccoli. E’ quanto hanno potuto verificare stamani (giovedì) il vice sindaco, Luca Menesini, l’assessore alle politiche educative e all’edilizia scolastica, Leana Quilici e i consiglieri comunali Guido Angelini e Giuseppe Del Sarto nel corso di un sopralluogo effettuato assieme ai tecnici comunali, ai progettisti e alla ditta costruttrice.

“E’ un fatto altamente significativo che un’amministrazione comunale continui a investire in opere pubbliche in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando – afferma il vice sindaco, Luca Menesini -. Il valore di questi interventi è ancor più elevato quando si realizzano scuole, come in questo caso. Investire nell’educazione dei più piccoli significa credere sia nell’importanza della formazione sia nei servizi per le famiglie. Lo sviluppo di un territorio passa anche attraverso questi fattori. E’ per questo che anche nei prossimi anni continueremo a portare avanti progetti seri di ammodernamento e di realizzazione di strutture educative”.

“Una volta operativo, il nuovo nido consentirà di abbattere la domanda dei servizi educativi per la prima infanzia, che è cresciuta negli ultimi anni – afferma l’assessore alle politiche educative e all’edilizia scolastica, Leana Quilici -. Si tratta di una risposta concreta alle esigenze del territorio, specialmente quelle della zona centro-nord. Vogliamo che questa scuola diventi un modello anche dal punto di vista urbanistico ed architettonico. Per questo motivo abbiamo particolarmente curato la scelta dei materiali di costruzione e le caratteristiche ‘verdi’ della scuola, in modo da minimizzare l’impatto ambientale”.

L’edificio scolastico è realizzato secondo un’innovativa tipologia, utilizzata per la prima volta in Toscana in ambito pubblico, che prevede una struttura in legno massiccio d’abete. Le pareti hanno uno spessore di 20 centimetri e, a differenza di altre soluzioni, sono inchiodate tra di loro anziché essere incollate. Questo, oltre a evitare l’utilizzo di materiali chimici e nocivi per l’ambiente, permette di ottimizzare la dispersione acustica e termica, riducendo i costi per il riscaldamento. L’edificio prevede anche di sfruttare al meglio la luce naturale grazie alle finestre, di dimensioni ampie e a delle aperture a parete che consentiranno ai piccoli uno sguardo verso l’esterno. Anche gli infissi saranno in legno e dotati di vetro isolante e anti-sfondamento.

Il nuovo asilo nido di Lammari si sviluppa su un solo piano, di circa 882 metri quadrati di superficie su un terreno donato al Comune dall’imprenditore Luigi Isola. Dall’ingresso si accede a un vasto disimpegno, cuore della distribuzione degli spazi interni, articolati in tre sezioni, gli ambienti per gli adulti e la cucina. Non mancheranno, inoltre, zone- filtro adattate come spogliatoio e deposito direttamente comunicanti con la zona delle attività ludico-formative e del pranzo. Ci sarà anche una zona dedicata al riposo dei bambini. Per quanto riguarda l’esterno, il progetto prevede la recinzione della scuola su tutti i lati e la suddivisione in due parti: una parte comune, attraversata dal percorso pedonale protetto e un’altra destinata soltanto a spazio giochi dei bimbi e direttamente raggiungibile dalle sezioni.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi