Header ad
Header ad
Header ad

VERDEMURA 2012

VERDEMURA 2012 – Lucca 30 marzo/1 aprile

Inaugura il 30 marzo alle ore 12 la quinta edizione di VerdeMura: la manifestazione dedicata al giardinaggio e all’area aperta, organizzata da Comune di Lucca, Opera delle Mura e con il sostegno della Camera di Commercio e Banca del Monte di Lucca spa.
Si conferma come lo scorso anno l’aumento dello spazio espositivo e di iniziative di promozione per far vivere un week end di sogno a Lucca, agli appassionati delle piante, dei fiori, dell’Orto Botanico, del prodotto tipico, del giardinaggio e dell’arredo giardino, sulle Mura di Lucca, una delle meraviglie, di una delle più affascinanti città d’arte del mondo.

“VerdeMura è una manifestazione che sta crescendo e che apre di fatto la stagione turistica a Lucca – ha sottolineato il sindaco Mauro Favilla – attirando visitatori appassionati di giardinaggio. Quest’anno, a dimostrazione della risonanza che sta avendo anche fuori dal contesto regionale, all’inaugurazione avremo ospite Sua Altezza Reale Amedeo D’Aosta, grande appassionato del verde”.
Eventi – Tre sono le Mostre che arricchiranno la quinta edizione di VerdeMura. Oltre a quella tradizionale sulle Orchidee, avremo due novità: una grande rassegna di camelie recise e, all’interno del sotterraneo, una interessantissima mostra sulla civiltà contadina in collaborazione di uno dei più autorevoli musei della nostra provincia. Daremo notizia in dettaglio non appena avremo perfezionato l’evento. Un’altra novità per il pubblico sarà la rappresentazione della cerimonia del té, secondo l’antico rito giapponese, (il té si ottiene dalle foglie di Camellia sinensis di cui esistono alcuni esemplari anche all’Orto Botanico di Lucca).

Fra gli appuntamenti anche la mostra di macchine agricole organizzata da Tarabori e della cultura contadina grazie alla presenza del Museo di S. Leonardo.
Questa sarà un’edizione più ricca che mai, non solo grazie agli oltre 100 espositori che rappresentano eccellenze nazionali nell’ambito delle piante ornamentali per l’aperto, ma anche per le collezioni vegetali, talvolta preziose e singolari, che rappresentano la flora di tutti i continenti.

America. La flora del Centro America offre all’attenzione dei visitatori le bugainvillee, in massima parte provenienti dal Brasile. Il vivaio specializzato Tamoflor presenterà a VerdeMura una ricca collezione, in un caleidoscopio di colori ormai distanti dal rosa violaceo che hanno in natura quasi tutte le specie. Porterà una quarantina tra specie e varietà, dal bianco al rosa carico, dal giallo all’arancio al rosso vivo, dalla bougainvillea compatta da coltivare in un piccolo vaso in veranda all’esemplare sarmentoso che può salire sino a 10 m di altezza. Se saranno tutte in fiore è perché in Sicilia, dove sono state coltivate, nel corso dell’anno non smettono praticamente mai di fiorire.
Africa. Impossibili da coltivare nei nostri climi quasi tutte le piante della fascia tropicale e equatoriale, sono invece magnifico ornamento dei giardini litoranei italiani molte specie del Nord Africa e, soprattutto, le piante sudafricane. “Non chiamateli mesembriantemi” recita lo slogan dei Vivai Santo Stefano di Monopoli (Ba). Coltiva in Puglia oltre un centinaio di specie di “margherite” tappezzanti e succulente dai colori brillantissimi, per comodità chiamate senza distinzione mesembriantemi. Appartengono invece a molte specie diverse (Delosperma, Drosanthemum, Trichodiadema, Cephalophyllum ecc.) e saranno le star di Verdemura in omaggio alla straordinaria biodiversità del Sudafrica, che offre simili meraviglie ai nostri giardini. I collezionisti ci troveranno anche, per la prima volta, Lampranthus spectabilis a fiori bianchi e Delosperma ecklonis, dalle lucenti margherite di seta rosa viola.

Asia. Da quasi trecento anni le camelie sono giunte in Europa e hanno trovato ospitalità calorosa. Un antico filo lega dunque l’Estremo Oriente e i nostri giardini ombrosi, freschi e in terra acida. Quest’anno VerdeMura intende rendere omaggio ad un fiore che ha trovato in Lucchesia uno dei luoghi italiani di elezione. In nome di quella che è ormai diventata una tradizione locale, verrà allestita nei sotterranei del Baluardo San Martino una grande mostra con centinaia di campioni di camelie recise. A tendere il filo con le tradizioni d’Oriente ci sarò la rappresentazione della cerimonia del té secondo l’antico rito giapponese. Non a caso, il té si ottiene dalle foglie di una camelia, Camellia sinensis.

VERDEMURA 2011 verrà inaugurata venerdì 30 marzo alle ore 12 e proseguirà nei giorni di sabato 31 marzo dalle 9.30 alle 18.00 e domenica 1 aprile dalle 9.30 alle 19.00.
La vendita dei biglietti terminerà un’ora prima della chiusura. Ingresso 6 euro.

Info VerdeMura 2012
– VerdeMura – Mostra Mercato del Giardinaggio e del vivere all’aria aperta, quinta edizione
– Lucca, mura urbane su Baluardo San Martino, cortina, casermetta, sotterraneo, cannoniere, spalti e spazi adiacenti.
– da venerdì 30 marzo 2012 alle ore 12 a domenica 1 aprile alle ore 19.00 (vendita biglietti sino ad un’ora prima della chiusura)
– Prezzo dei biglietti d’ingresso: intero € 6,00 (comprensivo dell’ingresso gratuito all’Orto Botanico di Lucca); ridotto € 1,00; gratuito minori di 8 anni; abbonamento per 2 giorni € 10,00, per 3 giorni € 16,00
– servizio gratuito di noleggio carriole e, all’esterno di Porta Santa Maria, area di deposito-consegna piante a cui poter accedere con l’automobile.

VERDEMURA – Mostra Mercato del Vivere all’Aria Aperta è organizzata da Comune di Lucca – Opera delle Mura – Orto Botanico di Lucca.
Opera delle Mura di Lucca
Castello di Porta San Donato Nuova – 55100 Lucca
Tel. +39 0583 583086 Fax +39 0583 56738
Sito: www.lemuradilucca.it

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi