Header ad
Header ad
Header ad

Lucca Città della Musica: sottoscritto l’accordo per chiedere il riconoscimento dell’Unesco

Comune e Provincia di Lucca uniscono le forze per portare Lucca alla candidatura di “Città della Musica” nella rete delle città creative Unesco.
A sottoscrivere un preciso protocollo di intesa il sindaco Mauro Favilla e il presidente della Provincia Stefano Baccelli che hanno sostenuto la proposta arrivata dal Lions Club Lucca Host.

Insieme alle massime istituzioni musicali del territorio e in collaborazione con il mondo delle Associazione musicali, con questo atto ufficiale è iniziato l’iter per tale riconoscimento, presentato al Real Collegio nel corso del talk show condotto dal giornalista Paolo Jorio, sul tema “Lucca città della Musica: tradizione ed innovazione”, alla presenza dell’alto funzionario Unesco proveniente da Parigi Lola Poggi Goujon, della presidente della Federazione Europea Maria Paola Azzario Chiesa, della presidente Federazione Nazionale e Membro Consiglio Esecutivo Mondiale Maria Luisa Stringa, del sindaco di Lucca Mauro Favilla, del presidente della Provincia Stefano Baccelli, con i maestri Carlo Colombara, Luporini e Handt, la prof.ssa Biagi Ravenni, il direttore dell’Istituto Musicale Boccherini Giampaolo Mazzoli e i rappresentanti delle Fondazioni Bancarie.

“Lucca è per sua natura la città della musica – ha sottolineato il sindaco di Lucca, Mauro Favilla – per questo nel 2009 quanto i Lions Host Lucca hanno proposto di ufficializzare questa vocazione della nostra città con l’Unesco abbiamo subito aderito promovendo l’iniziativa. Siamo quindi sicuri di valorizzare la storia passata, ma anche il presente della nostra città, animata da un grande numero di associazioni e scuole musicali che caratterizzano l’offerta culturale cittadina”.

Il presidente della Provincia Stefano Baccelli ha evidenziato che “Il progetto si fonda su radicate ragioni storiche e vede la valorizzazione di quella che è una tradizione della città di Lucca da sempre, basti pensare a Puccini, Boccherini, Catalani e Gemignani. Una dimensione musicale che combinata alla vocazione internazionale della nostra città, vede nel progetto, che aspira ad ottenere il significativo riconoscimento dell’Unesco, un punto di partenza per un’ulteriore valorizzazione di un’offerta musicale e turistica di qualità”.

La rassegna dedicata all’evento, al Real Collegio (ingresso gratuito) chiude domenica 29 quando alle ore 11 la Fanfara dei Bersaglieri animerà le vie della città attraversando quelli che sono “I luoghi della musica” nella nostra città, con le esibizioni delle Associazioni Musicali partecipanti alla rassegna.
Alle 16 invece sarà la volta delle Scuole Musicali cittadine a dar prova musicale di sé.

PROTOCOLLO DI INTESA COMUNE – PROVINCIA DI LUCCA
PREMESSO CHE:
* La città di Lucca ha una grande tradizione musicale che rappresenta un valore di fondamentale importanza assai rappresentativo dell’identità culturale del territorio lucchese;
* Nella città e nel territorio di Lucca si svolge una intensa attività musicale e si organizzano spettacoli di elevata qualità che assicurano un’offerta culturale di prestigio a favore della cittadinanza locale e di tutti gli spettatori di nazionalità italiana ed estera;
* Il territorio della Provincia di Lucca vanta altresì una prestigiosa tradizione culturale teatrale, la quale si è espressa nelle diverse epoche con eccellenti produzioni nelle più diverse forme espressive ed artistiche, costituendo un vero e proprio genius loci che ancora oggi si manifesta attraverso le attività dei numerosi Teatri operanti sul territorio provinciale;
* Nella città e nel territorio lucchese sono fiorenti associazioni e scuole artistiche e musicali di elevato e riconosciuto prestigio internazionale che offrono costantemente un significativo contributo per la formazione e l’evoluzione psicologica dei giovani e per l’arricchimento culturale sociale di tutti i cittadini del territorio come:
– l’Istituto musicale intitolato a “Luigi Boccherini”;
– le scuole di perfezionamento per cantanti;
– le scuole di formazione per giovani e bambini.
* La città e il territorio lucchese ospitano diverse agenzie, aziende e fondazioni che sono impegnate nell’organizzazione, sostegno e promozione delle attività culturali, artistiche e musicali che danno vita ad una attiva industria creativa della musica tra cui:
– Fondazione Puccini;
– Centro Studi Puccini;
– Centro Studi Boccherini.
* Nella città e nel territorio di Lucca sono disseminati teatri, strutture concertistiche e spazi pubblici di diversa natura che ospitano innumerevoli eventi musicali di artisti italiani e stranieri che si susseguono durante tutto l’anno;
* Il Teatro del Giglio, l’istituto Boccherini e le diverse Associazioni Musicali Lucchesi hanno manifestato la propria adesione al progetto
* proposto inizialmente da parte del Lions Club di Lucca alle amministrazioni pubbliche locali;
* Che certamente la città e il territorio di Lucca meritano un riconoscimento di alto livello culturale che attesti tale tradizione e vitalità artistica che permane tutt’oggi attraverso la creazione e rappresentazione di opere di altissima qualità artistica

CONSIDERATO CHE:
– Il Comune di Lucca e la Provincia di Lucca hanno effettuato nell’arco dell’anno 2011 una serie di incontri informali protesi a costituire le premesse per poter procedere all’avvio formale di un procedimento congiunto volto far riconoscere la città di Lucca e il suo territorio quale “città creativa della musica”;

I SOGGETTI DELL’INTESA:
* intendono avviare un percorso proteso a valorizzare a livello internazionale il territorio di Lucca con la sua eccellente tradizione e produzione musicale quale “Città creativa della Musica”;
* individuano quale soggetto capofila per il coordinamento gestionale ed operativo delle attività il Comune di Lucca;
* decidono congiuntamente di voler costituire un Gruppo tecnico composto da referenti delle reciproche amministrazioni e si impegnano a partecipare a riunioni periodiche al fine di avviare e seguire il procedimento amministrativo presso le sedi competenti per il riconoscimento di Lucca quale città creativa della musica;
* concordano che il gruppo di lavoro si rapporterà con i rappresentanti nazionali/lacali dell’UNESCO e il Lions Host di Lucca in qualità di soggetto promotore;
* concordano sulla volontà di presentare un’apposita domanda corredata da un dossier descrittivo e un progetto di analisi e sviluppo delle attività musicali cittadine da presentare presso il Ministero degli Esteri e l’UNESCO al fine di vedere riconosciuta la città di Lucca con il suo territorio quale “Città creativa della Musica”;
* di dare assoluta priorità a tale progetto considerato, da un punto di vista culturale, come il più identificavo del genius loci della città di Lucca, affiancato naturalmente da tutta la ricchezza storico,artistica, paesaggistica e socio culturale di cui il territorio dispone;

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi