Header ad
Header ad
Header ad

Pier Luigi Puccini in mostra a Lucca con “Immaginario”

Pier Luigi Puccini inaugura il calendario 2012 delle mostre offerte alla città dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca. Nelle sale espositive al piano terra del palazzo della Fondazione (piazza San Martino, 7), domani pomeriggio (venerdì 27 gennaio) alle 18, comincia il viaggio nel suo “Immaginario”, la personale di questo affermato pittore, illustratore e scenografo lucchese.

 In 30 opere di grande formato, dipinte a olio e tempera su tela o tavola, sarà possibile ammirare le diverse declinazioni dell’innato talento di questo artista che, con entusiasmo e con le sue grandi doti disegnative, si è da sempre confrontato nei diversi settori dell’espressione artistica, dilagandovi ogni volta con una diversa categoria di linguaggio, rivelazione del suo particolare mondo poetico. Questa mostra, in particolare, farà emergere la sua peculiare vena narrativa dal profondo significato simbolico, facendo della propria arte anche un mezzo di denuncia di importanti problematiche etiche e sociali. Dalla caduta del muro di Berlino a una natura esasperata che si ribella all’uomo, è questa un’esposizione di grande impatto, che si propone di documentare il percorso di un artista poliedrico, dalla grande libertà espressiva di contenuti e di mezzi pittorici.

La personale di Pier Luigi Puccini inaugura il calendario 2012 degli eventi espositivi della Fondazione, già completo e dedicato, accanto ad artisti lucchesi già affermati o appena emergenti per i quali la mostra rappresenta una occasione di proficuo confronto con la critica ed il pubblico, anche ad alcune personalità ben note a livello nazionale ed internazionale”, è il commento del presidente della Fondazione BML Alberto Del Carlo. “Puccini, artista ‘di punta’, vivace e poliedrico, attivo ormai da decenni nel settore delle arti figurative – prosegue Del Carlo – trova nella pittura il suo campo espressivo prediletto. Ha esposto in personali e collettive in varie città italiane ed europee, tra cui spicca Berlino, da lui molto amata e vissuta, sia prima che dopo l’abbattimento del muro. Di questa capitale resta un’eco palpabile nei suoi dipinti, nelle atmosfere talora malinconiche, talora pullulanti di vita”.

L’arte di Pier Luigi Puccini si produce in una sintassi figurativa adatta ad una satira tagliente come il segno della sua pittura, dei disegni e delle illustrazioni: la sua è un’indole dotata di molteplici risorse immaginative che, coerentemente con la propria toscanità, spaziano dall’ironia ad una corrucciata critica della società attuale”, scrive di lui il giovane critico Marco Palamidessi.

La mostra resterà aperta fino al 12 febbraio con ingresso libero: dal lunedì al venerdì con orario 15,30-19,30, sabato e domenica 10-13, 15,30-19,30. INGRESSO LIBERO. Per informazioni: mostre@fondazionebmlucca.it.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi