Header ad
Header ad
Header ad

Il cinema di Scola sul palco del Teatro dei Rassicurati di Montecarlo con “Che ora è”

Un cocktail ricco di ingredienti per un palato che ama l’originalità e la qualità: dal cinema d’autore di Ettore Scola alla bravura interpretativa e registica di Pino Quartullo, passando per la musica attualissima del rapper Clementino. Il risultato è lo spettacolo “Che ora è”, adattamento teatrale di  Paola e Silvia Scola dal film che nel 1989 valse ai protagonisti Marcello Mastroianni e Massimo Troisi la Coppa Volpi.

Il 28 gennaio alle 21,15 saranno “La città degli artisti” e “La Contemporanea” a presentare il secondo appuntamento con la prosa al Teatro di Montecarlo, anche quest’anno grazie all’impegno del sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi e dell’assessore alla cultura Massimiliano Paluzzi, alla Fondazione Toscana Spettacolo, il circuito regionale del teatro e della danza, ed all’Associazione And Or margini creativi.

Il sipario dei Rassicurati si aprirà su una commedia leggera ma al tempo stesso carica di emozioni, incentrata sul difficile rapporto tra un padre avvocato in carriera ed un figlio indolente ed eterno indeciso. Diretta ed interpretata da Pino Quartullo, accompagnato dalle note di Armando Trovajoli e affiancato sul palco dal cantante Clementino e dall’attrice Valentina De Giovanni, la storia di un conflitto generazionale fatto di ricordi, ripicche e incomprensioni che si condensa in un solo giorno sullo sfondo di Civitavecchia.

In “Che ora è”, molto più che nell’altro lavoro di Ettore Scola – dichiara Pino Quartullo -, il personaggio di padre mi costringerà ad allontanarmi moltissimo dall’interpretazione del grande Marcello. Questo sia per ovvie differenze artistiche, che per ragioni anagrafiche e fisiche. Attingerò dal mio essere padre possessivo, curioso, geloso, pragmatico e molto concentrato sul lavoro, a contrasto con un figlio indolente, poco ambizioso, con idee poco chiare su cosa fare nella vita. Il testo di “Che ora è” è ricco di possibilità e strade da esplorare. Come civitavecchiese, credo che sarà un’occasione di riappacificazione fantastica tra un bellissimo film ed una splendida città”.

Il costo dei biglietti è di 12 euro per l’intero, 8 per il ridotto (posto unico). Potranno accedere alla riduzione i giovani fino ai 29 anni e gli associati all’Associazione Culturale And Or Margini Creativi.

La biglietteria resterà aperta presso l’Ufficio Cultura del Comune di Montecarlo in via Roma 56 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13. Per maggiori informazioni contattare il numero 0583/229725 o scrivere a culturaeturismo@comune.montecarlo.lu.it. Il Teatro dei Rassicurati è in via Carmignani 14 (tel. 0583/22517).

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi