Header ad
Header ad
Header ad

Gala – Le stelle di domani

Gala – Le stelle di domani

Teatro del Giglio – domenica 22 gennaio 2012 ore 21.00 – LUCCA

Con i giovani solisti del Ballet de l’Opéra National de Paris
(in ordine alfabetico) Francois Alu, Léonore Baulac, Sebastien Bertaud,Audric Bezard, Letizia Galloni, Christelle Granier, Juliette Hilaire, Aurélien Houette, Florent Melac, Alice Renavand
serata ideata da Laurent Hilaire

Passo a due bianco da IL LAGO dei CIGNI
Coreografia

Rudolf Nureyev
Musica P.I. Cajkovskij
Interpreti Juliette Hilaire, Sébastien Bertaud

Danse espagnole da RAYMONDA
Coreografia

Rudolf Nureyev da M.Petipa
Musica Alexander Glazunov
Interpreti Letizia Galloni, Florent Melac

GISELLE

passo a due dal II atto
Coreografia Marius Petipa
Musica Adolphe Adam
Interpreti Laurence Laffon, Audric Bezard

ENTRE D’EUX

Coreografia Kader Belarbi
Musica Gabriel Fauré
Interpreti Alice Renavand, Aurélien Houette

Le CORSAIRE

passo a due
Coreografia

da J. Mazilier
Musica Riccardo Drigo
Interpreti Léonore Baulac, François Alu

FADO

Coreografia

Jean Philippe Dury
Musica fado tradizionale cantata da Misia
Interpreti Alice Renavand, Florent Mélac

CENDRILLON

passo a due
Coreografia Rudolf Noureev
Musica Sergei Prokofiev
Interpreti Laurence Laffon, Aurélien Houette

For Me, FORMIDABLE

Coreografia Vincent Chaillet
musica Charles Aznavour
Interprete Sébastien Bertaud

RAYMONDA
Variazione di Henriette, danse hongroise

Coreografia Rudolf Nureyev da M.Petipa
Musica Alexander Glazunov
Interpreti Alice Renavand, Letizia Galloni, Juliette Hilaire , Léonore Baulac, Audric Bezard, François Alu, Florent Melac

Il Ballet de l’Opéra National de Paris affonda le sue radici in più di tre secoli di storia. Culla della danza classica nata con il regno di Luigi XIV che istituì, nel 1661, l’Académie Royale de Danse (dove vennero stabiliti i principi di base ed i codici ai quali si fa riferimento ancora oggi per posizionare il corpo o eseguire i passi), l’Opéra di Parigi ha assimilato nel corso del tempo gli elementi dei periodi successivi: ha conosciuto i grandi voli delle silfidi, le eteree creature del Romanticismo, ed è stata attraversata dall’uragano magico dei Balletti Russi di Sergeij Diaghilev. Il Balletto dell’Opéra si è sempre affermato come una compagnia di repertorio e durante questi ultimi cinquant’anni ha presentato al mondo le creazioni dei nomi più importanti della coreografia internazionale: Serge Lifar, George Balanchine, Maurice Béjart, Roland Petit, Merce Cunningham, John Neumeier, Carolyn Carrlson, William Forsythe, Alvin Nikolais e Alvin Ailey. Ancora oggi, nel rispetto della sua doppia vocazione di custode della tradizione classica e di laboratorio aperto alla modernità, il Balletto dell’Opéra continua a rappresentare il suo repertorio alternando repliche a nuove creazioni. E il programma di questa sera, firmato da Laurent Hilaire, è stato ideato nel rispetto di questa filosofia.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi