Header ad
Header ad
Header ad

Questa domenica si “vola” al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo

Un tuffo emozionante con musica dal vivo nella storia di un personaggio simbolo della canzone italiana e partenopea: inizia così domenica 15 gennaio alle 21,15 la nuova Stagione del Teatro di Montecarlo. Ad andare in scena è infatti “Volare – omaggio a Domenico Modugno”, recital di Gennaro Cannavacciuolo dedicato al grande Mimmo. “Volare” è il primo dei sei titoli proposti al Rassicurati dal Comune di Montecarlo e dalla Fondazione Toscana Spettacolo, il circuito regionale del teatro e della danza, in collaborazione con l’Associazione And Or margini creativi. Quello pensato per il 2012 è un cartellone che sfida la crisi: la stagione, con nomi di interpreti di provata esperienza e proposte di nuova drammaturgia a prezzi concorrenziali, è stata infatti fortemente voluta dal sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi e dall’assessore alla cultura Massimiliano Paluzzi, che nonostante il momento di crisi si sono impegnati per reperire i fondi necessari per poter mantenere alta l’offerta culturale sul territorio. Con costi di biglietti ed abbonamenti invariati rispetto al 2010, sarà possibile assistere a sei spettacoli selezionati dal repertorio sia classico che moderno, tra i quali non mancherà anche un’incursione nella danza.

Presentato da Elsinor Teatro stabile d’Innovazione e Leart’, “Volare” offre un alternarsi sottile di momenti comici e di alcuni più melanconici, di aspetti gioiosi e di suggestive evocazioni poetiche. Gennaro Cannavacciuolo, premio ETI 2009 Olimpici del Teatro come attore non protagonista e tra gli ultimi grandi eredi della scuola legata a Eduardo De Filippo, propone uno spettacolo coinvolgente ed interattivo, applaudito anche dalla critica più esigente.

In una rilettura personale delle varie strade musicali percorse da Modugno, la prima parte del recital sarà scandita dal ritmo di canzoni dialettali e macchiettistiche, da “O Caffè” a “La donna riccia”, da “La cicoria” a “U pisci spada”, fino alla più famosa “Io mammeta e tu”. Molti anche i momenti teatrali: oltre ai monologhi, ad essere interpretato sarà infatti il suggestivo dialogo tra madre e figlio tratto dalla commedia musicale “Tommaso d’Amalfi” di De Filippo, eseguito con la voce registrata di Pupella Maggio. Nella seconda parte, caratterizzata da un’atmosfera brechtiana, largo alle canzoni d’amore più famose lanciate da Modugno, come “Vecchio frac”, “Tu si na cosa grande”, “Resta cu mme”, sino all’ormai inno nazionale “Nel blu dipinto di blu”, cantato e danzato a mo’ di tip tap alla maniera di Fred Astaire.

Le musiche saranno eseguite dal vivo dal Bugatti Trio composto da Marco Bucci al pianoforte, Claudia Della Gatta al violoncello, Andrea Tardioli al clarinetto e al sax contralto. La regia è di Marco Mete.

Il costo dei biglietti è di 12 euro per l’intero, 8 per il ridotto (posto unico). Questa settimana è ancora possibile sottoscrivere l’abbonamento ai sei spettacoli; il prezzo intero è di 48 euro, mentre il costo ridotto è di 30. Potranno accedere alla riduzione i giovani fino ai 29 anni e gli associati all’Associazione Culturale And Or Margini Creativi.

La biglietteria resterà aperta presso l’Ufficio Cultura del Comune di Montecarlo in via Roma 56 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13. Per maggiori informazioni contattare il numero 0583/229725 o scrivere a culturaeturismo@comune.montecarlo.lu.it. Il Teatro dei Rassicurati è in via Carmignani 14 (tel. 0583/22517).

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi