Header ad
Header ad
Header ad

Al via con “Volare” la stagione teatrale dei Rassicurati

Parte con “Volare”, dedicato a Mimmo Modugno, la stagione 2012 del Teatro dei Rassicurati di Montecarlo (Lucca). In questi giorni è ancora possibile acquistare gli abbonamenti per i sei spettacoli tra classico e moderno, con un’incursione nella danza, che da gennaio a marzo vivranno al teatro dello splendido borgo medievale della piana lucchese (in via Carmignani 14, Montecarlo – Lu).

Per sfidare la crisi, ai Rassicurati si continuano a mettere in scena spettacoli per pensare, riflettere ed emozionarsi. Per vivere, insomma. A prezzi del tutto accessibili e concorrenziali rispetto a qualsiasi altra forma di intrattenimento: sei titoli in abbonamento, uno in più dello scorso anno, con prezzi invariati sia per i biglietti che per gli abbonamenti.

La stagione, frutto della positiva sinergia tra la Fondazione Toscana Spettacolo, il circuito regionale del teatro e della danza, il Comune di Montecarlo e l’Associazione And Or margini creativi, in questi anni ha fatto spiccare i Rassicurati per la qualità delle proposte e l’apprezzamento del pubblico. Quello del 2012 è un cartellone decisamente godibile, divertente e allo stesso tempo profondo, con interpreti di provata esperienza teatrale e proposte di nuova drammaturgia; spettacoli in cui si alternano nuove forme di dialogo con il nostro presente, in un originale recupero del passato senza tralasciare testi contemporanei.

Ecco il cartellone:

Domenica 15 gennaio Gennaro Cannavacciuolo, uno degli ultimi eredi della grande scuola teatrale legata ad Eduardo De Filippo, rende omaggio al grande Domenico Modugno, ai suoi umori e alle sue passioni con l’emozionante “Volare.

Sabato 28 gennaio sono di scena il cinema d’autore di Ettore Scola, la bravura interpretativa e regista di Pino Quartullo, la musica attualissima del rapper Clementino nello spettacolo “Che ora è” dal film di Ettore Scola sul conflitto generazionale.

Sabato 11 febbraio due atti unici di Eduardo De Filippo,Il cilindro” e “I morti non fanno paura riuniti” sotto il titolo “Requie a l’anema soja…”, portati in scena da Alfonso Santagata, regista e interprete, con un nutrito cast di professionisti.

C’è del marcio nel Regno di Danimarca” potrebbe essere lo slogan ideale per questo lavoro su Amleto, “Grosso guaio in Danimarca” di Giovanni Guerrieri, realizzato da Enzo Illiano e Marco Azzurrini, con la regia di Angelo Cacelli, in scena venerdì 24 febbraio.

Sabato 10 marzo spazio alla danza con “Aestetica”: stile, energia ed emozione sono l’anima di questa nuova produzione della compagnia Kaos Ballettodi Firenze, i cui coreografi sono Roberto Sartori, Eugenio Buratti e Cristian Fara.

Chiude la stagione, sabato 23 marzo, “Pasticceri (Io e mio fratello Roberto)”: due attori-pasticceri, Roberto Abbiati e Leonardo Capuano, giocano con le parole e i fornelli: farina, burro, cioccolata, sono gli ingredienti in scena, o meglio in un vero e proprio laboratorio di cucina dove imparare ad impastare la vita con crema al cioccolato, farcirla con la panna montata dei desideri e decorarla con le meringhe profumate dei ricordi.

Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21 e 15

I biglietti: intero 12 euro, ridotto 8 (posto unico); gli abbonamenti (sei spettacoli): intero 48 euro, ridotto 30. La riduzione è per i giovani fino ai 29 anni e gli associati all’Associazione Culturale And Or Margini Creativi.

Per contatti: biglietteria presso l’Ufficio Cultura del Comune di Montecarlo, via Roma 56 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, tel. 0583/229725; Teatro dei Rassicurati, via Carmignani 14 – Montecarlo (Lu), tel. 0583/22517 – culturaeturismo@comune.montecarlo.lu.it

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi