Header ad
Header ad
Header ad

Festa in Mongolfiera per Vincenzo Lunardi

 Lucca, sabato 1° ottobre 2011

In volo con il pioniere lucchese della scienza aerostatica

 Evento aeronautico svolto dall’Assessorato al Turismo del Comune di Lucca in collaborazione con l’A.C. “Vincenzo Lunardi Lucca Balloon”

 …Vincenzo Lunardi fu uno dei cittadini lucchesi che maggiormente si distinsero a livello internazionale tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento. …La sua vita ed origini erano in larga parte avvolte nel mistero, ma questo avvincente saggio inedito svela finalmente  il segreto di questo grande personaggio.

La città di Lucca attendeva da oltre 200 anni questa celebrazione  

 PROGRAMMA

Lucca, sabato 1° ottobre 2011

Ore 16 Museo del Fumetto, Piazza San Romano
Mostra “La storia dell’aviazione a fumetti” e presentazione del volume:

  “Vincenzo Lunardi Aeronauta: l’avventurosa esistenza di un eroe del settecento”

 Logisma Editore – Vicchio

 a cura dell’autore, il giornalista Dott. Marco Majrani

 (Vicepresidente del “Vincenzo Lunardi Lucca Balloon “, collaboratore del Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni di Trento e curatore della sezione di Aerostatica del Museo di Volandia.)

                       Parteciperanno alla presentazione, assieme alle autorità cittadine:

  Massimo Raffanti  – Presidente dell’A.C. Vincenzo Lunardi Lucca Balloon

   Dott. Rita Camilla Mandoli Dallan

 Angelo Frati, creatore del Museo del Castagno di Colognora”.

 (Solo in questa occasione i presenti potranno acquistare copie fuori commercio del volume, autografate e  numerate )

  Lucca, sabato 1° ottobre 2011

Ore 17 Prato retrostante al Centro di Accoglienza Turistica “Itinera”

 (Fra Piazzale Verdi  e Piazzale  S.Donato)

 Voli vincolati in mongolfiera (ancorati a terra) concessi  da Stefano Travaglia

  (Pilota ed Istruttore di Volo)

 …Notevole la spettacolarità del gonfiaggio dell’aerostato ed il coinvolgimento emotivo del pubblico che potrà ammirare Lucca dall’alto.

  Ascensioni gratuite,  a libera donazione all’Associazione”Cure 2 To Children”che  riceverà le prenotazioni fino ad esaurimento posti.

Dopo Puccini, anche Vincenzo Lunardi torna a Lucca…

 Sarà presentata a Lucca il 1° ottobre un’inedita biografia di Vincenzo Lunardi, grande aeronauta lucchese del Settecento.

  Ore 16 – Museo del Fumetto, Piazza San Romano

Il nuovo libro, scritto dal giornalista scientifico milanese Marco Majrani, già autore di diversi libri sul tema dell’aerostatica, fondatore e primo presidente della Federazione Aerostatica Italiana, svelerà molti misteri sulla vita di questo personaggio, che alla fine del Settecento raggiunse immensa notorietà in Inghilterra, Spagna e Portogallo, grazie alle sue incredibili e audaci imprese. Con la collaborazione di numerosi appassionati e studiosi locali, Majrani è riuscito dopo oltre due secoli a ricostruire molti lati oscuri e inediti della vita di Lunardi, componendo un affresco avvincente ed emozionante che porterà alla definitiva consacrazione di una delle figure più importanti della storia della città di Lucca.

Dopo attenti studi è stata identificata perfino la parrocchia in cui “il papa’ della mongolfiera”è stato battezzato: mentre il mistero dell’identificazione della sua  abitazione, verrà finalmente svelato, con la pubblicazione della biografia storica, assieme ai nomi degli studiosi lucchesi che hanno contribuito al successo della ricerca. Oltre ad essere un saggio di grande importanza, l’opera di Majrani consentirà di ricostruire uno spaccato della vita della città e dell’intera Europa in uno dei periodi storici di maggiore evoluzione, a cavallo tra l’Illuminismo e la Rivoluzione Francese.

Majrani, consulente e curatore delle collezioni storiche di aerostatica del Museo dell’aeronautica Gianni Caproni di Trento e del Museo di Volandia a Milano Malpensa, è anche vice-presidente del “Vincenzo Lunardi Balloon Club”, primo sodalizio aerostatico fondato dal giornalista e scrittore Massimo Raffanti, già ideatore del meeting di mongolfiere di Capannori ed “Estreme Sports Consultant”.

L’impegno di riscoprire e valorizzare la figura di Lunardi, che ormai da anni Raffanti persegue, gli ha suggerito inoltre di proporre l’organizzazione di un periodico meeting aerostatico attorno alle Mura di Lucca; kermesse dell’aria che potrebbe coinvolgere non solo diversi aerostati stranieri ma, anche  taluni provenienti dalla città gemella belga di Sint-Niklaas, da molti anni teatro di uno dei più importanti raduni di mongolfiere europei. Nel nome del grande aeronauta, il meeting, denominato “Palio aerostatico dei Terzieri – città di Lucca” potrebbe  vedere la sua prima edizione nell’autunno del 2012,  coinvolgendo tutti i quartieri lucchesi, che si disputerebbero così un “Palio” abbinato ai palloni in gara , ogni anno,  realizzato da un artista locale, battendo anche una speciale moneta lunardiana”ed uno specifico annullo postale.

Le autorità civili cittadine, e in particolare l’assessore al turismo Moreno Bruni, sono state messe a conoscenza della proposta del “1° Palio Storico-Aerostatico Città di Lucca”, la cui realizzazione potrebbe essere curata dall Associazione Culturale “Vincenzo Lunardi Lucca Balloon”;  dando anche la sola ospitalità ai piloti di mongolfiera e realizzando speciali pacchetti turistici per incrementare il turismo settembrino, derivato dall’importante evento, si verrebbero  a gettare le basi di un doveroso “Ritorno di Lunardi” alla propria città natale,  che così potrebbe anche rimarcare un primato aerostatico  unico al mondo, oltre ad  un avvicinamento ai centri del Regno Unito che ne hanno conosciuto le gesta.

Bruni e Raffanti

Grazie alla circostanziata ricostruzione storica di Majrani, la città di Lucca potrà così legittimamente vantarsi di avere dato i natali a uno dei personaggi più illustri dell’Europa del Settecento, fino ad oggi quasi del tutto ignorato; lo scultore Pegonzi ha già realizzato il progetto per una scultura, mentre la musicista newyorkese Linda Wetherill, ha già pronta una  speciale composizione musicale per flauto e strumenti elettronici, dedicata appunto al genio del volo lucchese;

Per tutto ciò, Massimo Raffanti, che già anni fa ha già portato in una villa rinascimentale della Lucchesia una rara collezione lunardiana appartenente al Museo Caproni, si auspica che la città possa presto dotarsi di un piccolo spazio museale in cui poter concentrare  documenti, testi, lettere e memorie dell’eroe lucchese dell’aria che, con cura e studi specifici, il giornalista aeronautico,  ha già identificato.

 

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi